Sabato di sangue, ancora un incidente stradale mortale: morto un ragazzo di 24 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:25

Il sabato sera torna a fare strage di giovani per le strade italiane. Un tragico incidente stradale, avvenuto a Reggio Calabria, ha portato via la vita di un ragazzo di 24 anni

Si chiamava Walter Domenico Zema il ragazzo di 24 anni che ieri sera ha perso la vita, a Reggio Calabria, in seguito a un drammatico incidente stradale. Il giovane si trovava a bordo della sua moto Honda Hornet quando, in Via Modena (altezza campo Coni), è entrato in collisione con una Fiat Panda. Il 24enne è morto sul posto, nonostante i tentativi compiuti dai soccorritori del 118 per rianimarlo.

Incidente stradale mortale a Reggio Calabria, non si conosce la dinamica del sinistro

Ieri sera, intorno alle ore 21:30, una moto Honda Hornet guidata da un 24enne ha avuto un sinistro stradale in Via Modena, a Reggio Calabria. La moto ha impattato, a causa di una dinamica ancora da verificare, contro una Fiat Panda su cui si trovavano una donna e suo figlio. Per il 24enne, identificato come Walter Domenico Zema, non c’è stato nulla da fare ed è morto sul posto. I due occupanti della vettura sono rimasti feriti, ma lievemente.

Gli agenti del Nucleo Radiomobile della Polizia locale si sono recati sul posto per effettuare tutti i rilievi scientifici del caso, insieme a una volante della Polizia di Stato. Saranno questi dati raccolti, insieme ad altri, a permettere di attribuire tutte le responsabilità del caso.

Incidente stradale mortale a Reggio Calabria, i dati su incidenti e vittime del 2018

Come riporta La Gazzetta del Sud, i dati relativi agli incidenti stradali rilevati in provincia di Reggio Calabria per l’anno 2018 fanno riflettere. Si parla di 998 incidenti, 1555 persone rimaste ferite e 29 che invece sono decedute. Cifre che, se confrontate all’anno precedente, fanno pensare a un decremento e quindi a un miglioramento della situazione. Ma pare che, in generale, siano in aumento gli incidenti mortali e questo è un dato che non deve passare sotto silenzio e che preoccupa.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!