Caso Cucchi, come preannunciato Ilaria querela Salvini per il commento dopo la sentenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:40

Caso Cucchi, Ilaria querela SalviniCaso Cucchi: Ilaria ha deciso di mantenere la parola data ed ha querelato Salvini per la frase scritta dopo la sentenza sul pestaggio.

Lo scorso 14 novembre la famiglia Cucchi ha visto avverarsi quella speranza di giustizia che inseguiva da dieci anni. Da quando, insomma, Stefano è morto nell’ospedale del carcere. La condanna dei due carabinieri a 12 anni di carcere per aver brutalmente percosso Cucchi e causato (non volontariamente stabilisce anche la sentenza) la morte del ragazzo romano è stata catartica, poiché per la prima volta dopo 10 anni la verità ha collimato con la giustizia.

Pubblicata la sentenza sui media è apparso sul profilo Facebook di Matteo Salvini un post che ha fatto male ai parenti di Stefano. L’ex ministro dell’Interno infatti ha scritto a commento della sentenza che il caso dimostrava come la droga faccia male. L’opinione del leader leghista non è sfuggita ad Ilaria Cucchi, la quale ha promesso a Salvini che non avrebbe lasciato correre una simile mancanza di rispetto nei confronti del fratello.

Ilaria Cucchi querela Salvini: “Non posso che ricorrere alla querela”

Sul proprio profilo Ilaria ha risposto con un post in cui si vede la foto del fratello in obitorio dopo l’autopsia e nel quale si legge: “Il signor Matteo Salvini non può giocare sul corpo di Stefano Cucchi. Non posso consentirglielo. Questo era il suo volto quando io ed i miei genitori lo vedemmo all’obitorio il 22 ottobre del 2009. Questo era quel che rimaneva di Stefano. Dei suoi diritti. Della sua dignità di essere umano”.

Dopo aver sottolineato come probabilmente il post verrà oscurato perché lesivo della sensibilità, la sorella di Stefano continua la sua invettiva contro l’ex ministro e chi, forte di quel commento, si è sentito in diritto di scrivere falsità: “viceversa, non vengono oscurati tutti i commenti ed i post di insulti e minacce e falsità che, molto bene organizzati, sono comparsi sui social dopo la presa di posizione pubblica dell’ex Ministro dell’Interno. Lo devo a mio fratello”.

In conclusione Ilaria non nasconde gli errori commessi dal fratello, ma sottolinea come ci siano un sistema giuridico al quale attenersi in questi casi: “Stefano Cucchi ha sbagliato ed avrebbe dovuto pagare ma non morire in quel modo. Il giorno in cui viene pronunciata la sentenza ha il coraggio di dire quelle parole come se fosse al bar e parlasse ai suoi amici? Sono solo una normale cittadina ma non posso fare altro che querelarlo”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!