Entra in casa e rapisce un bambino. Poi lo violenta e lo uccide: è caccia all’uomo

pedofilo rapisce bimboRapito, violentato e infine assassinato da un pedofilo.

E’ la tragica fine di un bambino, rapito dall’uomo mentre sua madre era intenta a cucinare. Il pedofilo assassino si è introdotto in casa di soppiatto e ha prelevato il piccolo senza che la madre si accorgesse di nulla.

La polizia ha trovato il corpo senza vita del piccolo solo quattro ore dopo, in un tratto di fiume sotto un ponte. Stando ai primi rilievi, pare che il bambino sia stato violentato e successivamente soffocato dal pedofilo.

Il fatto è avvenuto nel villaggio di San Miguel Ixtahuacan, in Guatemala. La polizia locale ha indetto una vera e propria caccia all’uomo. Molto probabilmente la famiglia del bambino barbaramente assassinato non ha rapporti con il pedofilo.

Le telecamere hanno catturato il volto del pedofilo

“Stavo cucinando e il mio bambino dormiva nel letto”, le parole della madre ai media locali, riportate dal Daily Star Online. “L’ho lasciato bello tranquillo, ma quando sono tornata a dargli un’occhiata non c’era più. In un primo momento pensavo l’avesse preso mia cognata”.

Ma subito dopo la donna ha notato i pantaloni del bambino nei pressi della porta d’ingresso. A quel punto ha chiesto aiuto ai vicini ed è partita una ricerca, fino al rinvenimento degli altri vestiti del piccolo vicino ad un cimitero.

Le autorità hanno controllato le telecamere a circuito chiuso e sembra siano riuscite a identificare il presunto sospetto. La gente del posto ha chiesto che venga fatta “giustizia”.