Auto viene inghiottita dall’asfalto, i passeggeri vengono bolliti vivi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:50

Tragico incidente stradale in Russia: due uomini a bordo di un’auto sono finiti all’interno di un cratere formato si in strada e sono morti.

La polizia della città russa Penza sta investigando su un incidente stradale che è costato la vita a due persone questa mattina. Secondo quanto emerso dalla cronaca locale i due uomini si trovavano a bordo di una Lada e stavano procedendo normalmente quando si è aperto sotto di loro un cratere e la vettura è stata letteralmente inghiottita dal terreno. Nulla da fare per i due passeggeri che sono morti all’interno della voragine.

A quanto pare, infatti, il cratere è stato generato dalla rottura di una tubatura utilizzata per trasportare acqua calda negli appartamenti. Date le condizioni rigide dell’inverno russo, infatti, l’acqua calda viene pompata direttamente attraverso delle tubazioni (a differenza di altre zone in cui il riscaldamento dell’acqua è affidato ad una caldaia interna). Il tubo in questione, però, è esploso causando il cedimento dell’asfalto e riempendo il cratere di acqua bollente. Le due vittime sono dunque rimaste immerse nell’acqua bollente per diverso tempo. Per estrarre l’auto dalla voragine, infatti, è stato necessario l’impiego di una gru. Probabile che le vittime siano morte a causa delle ustioni causate dall’acqua bollente, ma non è escluso che successivamente verrà effettuata un’autopsia sui corpi per stabilire la causa della morte.

Auto inghiottita dall’asfalto: “Non hanno potuto fare nulla per evitarlo”

La notizia del tragico incidente è stata data dalle autorità locali con un comunicato nel quale si legge: “Un auto è precipitata in seguito al collasso del manto stradale. Purtroppo due persone sono rimaste uccise”. L’emittente locale Penza Vzglyad ha aggiunto qualche dettaglio sull’incidente, spiegando come poco prima un altro automobilista ha rischiato la stessa sorte: “Un auto era passata dallo stesso punto minuti prima dell’incidente. L’automobilista si è accorto che l’asfalto si stava piegando e ha riacceso l’auto per lasciare il punto. Quindi sono giunti questi due uomini. Loro hanno parcheggiato e subito dopo è crollato tutto”.