Nuovo digitale terrestre, bonus al via il 18 dicembre: ecco come funziona

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:13

Dal 2022 il digitale terrestre lascerà il posto a un digitale di seconda generazione. Al via dal 18 dicembre un bonus per le famiglie per l’acquisto dei nuovi decoder e televisori.

A pochi anni dal passaggio dalla TV analogica verso il digitale terrestre, ci sarà ancora un cambiamento. Infatti, dal 30 giugno 2022 il digitale terrestre verrà sostituito da un nuovo digitale di seconda generazione, il Dvb-T2.

Le emittenti televisive, infatti, trasferiranno le loro frequenze su una banda nuova. La banda lasciata libera dalle televisioni sarà presa dagli operatori telefonici, che potranno operare uno sviluppo e un netto miglioramento delle reti di comunicazione senza fili.

Sono stati attivati i contributi per chi vorrà comprare dal prossimo 18 dicembre i decoder e i televisori adatti al digitale terrestre di nuova generazione. Un decreto legge ufficiale, operato dal ministero per lo Sviluppo Economico e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, ha dato il via libera allo sblocco dei contributi per le famiglie con un reddito Isee fino a 20 mila euro.

Nuovo digitale terrestre, ecco come richiedere lo sconto per l’acquisto dei nuovi decoder e televisori

Le famiglie con un reddito inferiore ai 20 mila euro potranno ricevere un bonus di 50 euro sull’acquisto di un televisore oppure di un decoder per il Dvb-T2. Le persone potranno scaricare dal sito del ministero dello Sviluppo un modulo di autocertificazione, che attesterà di rientrare nella categoria di reddito beneficiata dal bonus.

Saranno infatti moltissimi i televisori da rottamare, non più utilizzabili per il nuovo standard di trasmissione Dvb-T2. Alcune TV, invece, saranno compatibili e si dovrà semplicemente fare un aggiornamento per poter vedere i nuovi canali. Il Dvb-T2 consentirà di avere una qualità audio e video nettamente migliore di quello attuale.