Manovra, l’Europa dà l’ok all’Italia ma la avverte: “Il rischio è ancora molto alto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:48

manovra ue italia La legge di bilancio è stata promossa dall’Unione Europea, ma con (grosse) riserve. 

Come previsto, la Commissione Europea ha dato il via libera all’Italia per la Legge di Bilancio. Tuttavia, il semaforo verde non può far esultare troppo il governo Conte, dato che assieme all’ok è arrivato anche un campanello d’allarme (l’ennesimo, ndr) sui conti pubblici italiani.

Secondo Bruxelles, infatti, la Manovra “pone rischi di non rispetto del Patto di stabilità”. In poche parole, come riportato anche dal quotidiano “La Repubblica”, potrebbe portare “ad una deviazione significativa dal cammino verso il rispetto dell’obiettivo di medio termine”.

La Commissione Europea si mostra particolarmente preoccupata soprattutto per via dell’alto debito pubblico.

Richiamate dall’UE anche Belgio, Spagna e Francia 

Per Bruxelles, infatti, è piuttosto reale il rischio “non rispetto del benchmark di riduzione del debito”. Tuttavia, sotto i riflettori dell’Unione Europea non è finito solo il governo italiano: sono diversi i Paesi su cui l’UE ha voluto porre un richiamo in merito ai conti pubblici.

Il vice presidente della Commissione Valdis Dombrovskis ha infatti puntato il dito anche verso Belgio, Spagna e Francia. “Non hanno usato a sufficienza le condizioni economiche favorevoli per mettere in ordine i loro conti pubblici – ha detto Dombrovskis – Nel 2020 pianificano o nessun significativo aggiustamento o addirittura un’espansione. Questo preoccupa perché i debiti molto alti limitano la capacità di rispondere agli shock economici e alle pressioni del mercato”.