Uccisa dai randagi mentre passeggia con il suo cane. La disperazione di suo marito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:34

donna cani morta Una donna incinta di sei mesi è stata aggredita e uccisa da alcuni cani mentre camminava in un bosco in Francia.

Elisa Pilaski, 29 anni, è stata trovata in una pozza di sangue da suo marito sabato pomeriggio nella foresta di Retz, circa 88 km a nord di Parigi.

Stando a quanto riportato dal Daily Star Online, la signora Pilaski stava portando a spasso il suo cane Curtis quando è stata assalita da altri cani. L’autopsia sul corpo della donna ha rivelato che è morta dissanguata tra le 13:00 e le 13:30 in seguito ai morsi agli arti superiori e inferiori e alle profonde ferite alla testa, anche quelle imputabili ai cani.

La polizia sta cercando di capire se in quel momento nella foresta era presente un branco di cani da caccia. Gli agenti locali hanno già provveduto a prelevare campioni di DNA dagli animali.

La donna aveva telefonato al marito per dirgli dell’aggressione

Alcuni dei morsi si sono verificati mentre la 29enne ancora viva, mentre altri sono stati sferrati dopo la sua morte, secondo il quotidiano locale L’Union.

Sono stati anche prelevati campioni dai cani appartenenti alla vittima, incluso il cane che stava camminando con lei in quel momento. I test sono ancora in corso. Come riferito dai  media locali, la donna aveva chiamato suo marito Ellul per dirgli che era stata attaccata da un branco di cani.

L’uomo ha lasciato il suo posto di lavoro all’aeroporto Charles de Gaulle, a Parigi, ed è giunto sul posto 45 minuti dopo, dove ha rinvenuto il corpo di sua moglie, ormai senza vita. Il cane è invece riuscito a sopravvivere alla brutale aggressione.