M5S da solo in Emilia Romagna, Bonaccini: “Grave errore, regalo a Salvini”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:21

bonaccini M5SIl Movimento 5 Stelle correrà alle elezioni regionali in Emilia Romagna e in Calabria, ma non con il Partito Democratico. 

L’alleanza delle scorse regionali in Umbria non verrà replicata nei prossimi appuntamenti elettorali. Il popolo pentastellato ha deciso, tramite una votazione online, che il M5S deve presentarsi sia in Emilia Romagna che in Calabria, ma il capo politico dei grillini, Luigi Di Maio, ha ribadito che il Movimento “correrà da solo”.

Una scelta che non convince il candidato del centrosinistra alla presidenza dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, che al “Corriere della Sera” sostiene che il Movimento 5 Stelle commetta “un errore” nel non volersi confrontare con il PD e più in generale con il centrosinistra sul futuro della Regione per i prossimi 5 anni.

Bonaccini: “M5S sbaglia, così è regalo alla destra”

“Le forze che vincono insieme governano insieme e questa sarebbe la prima volta per il Movimento – sottolinea Bonaccini – Rinunciare ad assumersi responsabilità significa precludersi la possibilità di contare e lavorare per i propri obiettivi. Oltre che regalare un vantaggio ad una destra che non sta mostrando particolare interesse per questa regione, ma solo l’intenzione di mandare a casa il governo Conte”.

Bonaccini ha poi ricordato ai grillini che su molte tematiche il M5S e il centrosinistra lavorano già all’unisono: “Sui diritti civili, su quelli sociali, da ultimo anche sul plastic free – afferma il candidato presidente – Negli ultimi mesi sono più le cose che ci uniscono rispetto a quelle che ci dividono”.