La Regina Elisabetta è furiosa con il principe Andrea: “Ma proprio non capisci? Non è una buona idea”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:25

regina elisabetta principe andrea

Si è scomodata addirittura la Regina Elisabetta per ‘fermare’ il principe Andrea. La sua decisione dopo la rinuncia agli incarichi ufficiali ha creato il caos tra i Reali

Ha recentemente annunciato il ritiro da tutti gli incarichi ufficiali ma pare non aver ancora compreso fino in fondo cosa questo comporti. Non sono ore facili per la Regina Elisabetta, che ha dovuto fare i conti con il caos generato dall’annuncio del principe Andrea, coinvolto nello scandalo Epstein per via dei suoi stretti legami con il miliardario deceduto. Ma non solo: pur avendo confermato la sua intenzione di abbandonare la vita pubblica, il principe Andrea è stato fermato in extremis mentre stava per imbarcarsi per un viaggio semi ufficiale in Bahrain. E la Regina sarebbe dovuta intervenire direttamente, insieme a Carlo, per convincerlo a fare dietro front e non partire. “Ma proprio non capisci? Non è una buona idea fare questo viaggio in un momento simile. Lascia perdere” gli avrebbe detto Elisabetta, come riportato dai tabloid inglesi, per impedirgli di fatto di prendere parte a quel viaggio.

Il principe Andrea potrebbe essere interrogato presto

Il principe non sembra peraltro aver sofferto particolarmente per la situazione, immortalato mentre lasciava la sua residenza sorridente e salutando i presenti. Il duca di York, che ritirandosi dagli incarichi ufficiali ha anche rinunciato allo “stipendio” da 250mila sterline l’anno ed è stato sospeso da tutte le sue funzioni, credeva probabilmente di non incontrare alcuna resistenza e di poter condurre la medesima vita di prima ma così non è stato. Oltretutto ha dovuto, nell’ultimo periodo, lasciare il suo posto da “rettore d’onore” all’università di Huddersfield in seguito alle proteste degli studenti. E presto potrebbe essere chiamato a testimoniare negli Stati Uniti, con un possibile interrogatorio sotto giuramento nel corso del quale si troverebbe costretto a raccontare tutto ciò di cui è a conoscenza in merito alle “schiave del sesso minorenni” che avrebbero subito abusi dal miliardario pedofilo americano sucidatosi in carcere.