Spara alla compagna davanti al bambino di 1 anno. La giovane madre non ce l’ha fatta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:39

spara compagna bambinoUccisa dal suo fidanzato perchè “geloso” delle sue attenzioni nei confronti del loro bambino. 

Maria Eduarda Lima, 17 anni, è stata raggiunta da un proiettile esploso dal suo partner, Patrick Azevedo Silva, 22 anni. Stando a quanto riferito dai media brasiliani, l’uomo ha aggredito la sua compagna nelle prime ore di martedì mattina nella loro casa a Rio de Janeiro, prima di fuggire.

“Lunedì sera, pochi istanti prima dell’aggressione, Maria ha inviato un messaggio a sua madre affermando che Patrick era armato e minacciava di ucciderla”, ha detto alla stampa Lucas Rodrigues, 26 anni, zio della vittima.

Dopo aver letto il messaggio, i suoi genitori si sono precipitati a casa della loro figlia 17enne: lo riporta il Daily Star Online.

L’assassino è stato già arrestato dalla polizia 

Una volta giunti sul posto, la mamma e il papà di Maria hanno trovato la loro figlia gravemente ferita sul pavimento dell’abitazione, con il suo bambino di 1 anno che piangeva accanto a lei.

Sono stati poi i vicini di casa della coppia a spiegare ai genitori della giovane madre cosa era appena accaduto.

La donna è stata portata in vita all’ospedale statale Alberto Torres, dove i medici hanno riferito che il proiettile si trovava in una posizione “molto delicata”. Per questo hanno deciso di ritardare l’intervento chirurgico nella speranza che le sue condizioni potessero migliorare, in modo tale da poter resistere all’operazione. Purtroppo, il giorno dopo è stata dichiarata la morte cerebrale della 17enne. Nella giornata di martedì l’assassino è stato arrestato.