Un fiume esonda a Genova ed è allerta rossa in Liguria anche per domani 24 novembre: ecco dove

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:26

Allagamenti a Genova

L’appello su twitter di Giovanni Toti, presidente della regione Liguria: “Non uscite di casa, non mettete a rischio la vostra sicurezza e quella dei soccorritori, che ringrazio!”.

Il bollettino di criticità della Protezione Civile ha evidenziato una nuova allerta rossa per domani, domenica 24 novembre, in Calabria e su settori di Piemonte e Liguria. Allerta arancione su settori di Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna, Marche, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata e Sicilia.

La Liguria è in grave difficoltà, con una pioggia record caduta ieri nella notte nella zona di Fiumara che ha registrato ben 193 millimetri in 3 ore. I rii Fegino e Ruscarolo del capoluogo sono esondati nelle prime ore di stamattina invadendo le strade circostanti; 34 persone sono state allontanate dalle loro abitazioni.

Francesca Giannoni, direttrice del centro meteo Arpal, ha dichiarato: “È un evento che si vede poche volte. È come se sul Centro-Ponente arrivasse un materasso d’acqua alto 10 centimetri spalmato su tutta la zona. L’ultima volta è successo nel 2016, con esondazioni e allagamenti in tutto l’imperiese e savonese”

Allerta meteo, scuole, mercati e cimiteri chiusi

Considerata la situazione critica e il proseguire dell’allerta rossa, a Genova è stata emessa un ordinanza di chiusura per tutte le scuole di ogni ordine e grado, oltre che per cantieri e scavi, dei sottopassi siti in Piazza Montano – Via Borgo Incrociati – Piazza Porticciolo – Piazzale Kennedy/V.le Brigate Partigiane – Piazza Massena.
Chiusura al pubblico anche di tutti i cimiteri, di tutti gli impianti e i complessi sportivi, pubblici e privati; di eventi e manifestazioni su suolo pubblico in tutta la città.
Chiusura di musei, biblioteche e centri civici comunali di tutta la città oltre che di tutti mercati all’aperto e del Mercato Orientale;Chiusura Anagrafe di corso Torino.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!