Incidente stradale mortale sulla Strada Statale 42: ha perso la vita un operaio. Era papà

Fonte immagine in evidenza: Teleboario

La vettura guidata da un operaio 54enne si è scontrata con un’automobile a bordo della quale viaggiava una coppia. È successo in Val Camonica. L’operaio è morto. Gravemente ferite le altre due persone

Una Opel Karl e una Suzuki Jimmy sono le due vetture che sono rimaste coinvolte in un incidente stradale mortale avvenuto ieri in Val Camonica, verso le ore 11:30 del mattino, sulla Strada Statale 42. Sulla Opel Karl viaggiava un operaio specializzato di 54 anni originario di Narni (Terni, Umbria), mentre a bordo dell’altra vettura c’era una coppia. Secondo quanto emerge dalle prime ricostruzioni dell’accaduto, sarebbe stato l’operaio- con la sua vettura- a invadere la corsia con senso di marcia opposto al suo e a travolgere l’automobile che in quel momento stava sopraggiungendo. Per lui non c’è stato nulla da fare. Feriti, gravemente, l’uomo e la donna che si trovavano a bordo della Suzuki.

Incidente stradale mortale sulla Strada Statale 42, un operaio di 54 anni ha perso la vita

Si chiamava Mauro Pecorini l’operaio specializzato di 54 anni che ha perso la vita in un incidente stradale frontale avvenuto in Val Camonica, sulla Strada Statale 42. L’uomo, originario di Narni, si trovava in Lombardia per motivi di lavoro e guidava una Opel Karl. Per motivi che sono tutti ancora da accertare (forse un malore o altro), la sua vettura ha invaso la corsia opposta e si è scontrata, frontalmente, con una Suzuki Jimmy che in quel momento stava transitando. Su questa vettura si trovavano una coppia, un uomo e una donna che sono rimasti gravemente feriti nell’impatto. L’incidente, violentissimo, si è verificato tra Pian Camuno e Rogno e non ha lasciato scampo al 54enne, che purtroppo è deceduto sul colpo.

Incidente stradale mortale sulla Strada Statale 42, al vaglio la dinamica del sinistro

Secondo quanto riportato da Brescia Today, sono stati gli uomini della Polizia stradale di Darfo a intervenire e a fare una prima ricostruzione dei fatti. La vettura del 54enne avrebbe invaso la corsia opposto e avrebbe percorso una decina di metri circa prima di scontrarsi con la Suzuki con a bordo l’uomo e la donna feriti. La salma dell’operaio si trova ora presso il nosocomio di Esine e saranno gli accertamenti medico-legali a stabilire che cos’abbia provocato la fatale uscita di strada. Si pensa principalmente a un colpo di sonno o a un malore che potrebbe aver colpito l’uomo nel momento più sbagliato. Il 54enne era sposato ed padre di un figlio adolescente.

Per quanto riguarda la coppia ferita, si tratta di due persone di Bienno. L’uomo, che era alla guida, ha 68 anni. La donna, che era seduta sul sedile del passeggero, ha 58 anni. Erano intrappolati nelle lamiere e sono stati i Vigili del Fuoco a tirarli fuori. L’elisoccorso li ha trasferiti in ospedale: il 68enne si trova all’Ospedale Civile di Brescia, mentre la donna è stata ricoverata a Bergamo. Le condizioni dell’uomo sono molto critiche, mentre il quadro clinico della donna sarebbe migliorato nel corso di queste ore.

Maria Mento