Un carcere dell’Indiana ha aperto le porte ai gatti abbandonati. L’effetto terapeutico sui detenuti è straordinario

Il carcere Pendleton Correctional Facility nello stato dell’Indiana ha deciso di accogliere i gatti abbandonati e di fargli accudire dai detenuti. L’effetto sulle persone e sui gatti è straordinario: “I detenuti imparano il concetto di responsabilità”.

Straordinaria iniziativa del carcere Pendleton Correctional Facility nello stato dell’Indiana. I responsabili hanno consentito l’ingresso ai mici abbandonati o maltrattati in passato, consentendo ai detenuti di prendersene cura.

Questa rivoluzionaria idea di portare i gatti in carcere sembra proprio funzionare per entrambe le parti coinvolte. Queste le dichiarazioni dei responsabili del carcere: “I detenuti imparano il concetto di responsabilità, ad interagire in un gruppo usando metodi non violenti per risolvere i problemi e ricevono l’amore incondizionato di un animale domestico, qualcosa che molti di questi detenuti non hanno mai conosciuto”.

I detenuti si prendono cura dei gatti abbandonati in un carcere dell’Indiana: l’effetto terapeutico è straordinario

L’effetto terapeutico appare sbalorditivo e i responsabili del carcere hanno evidenziato un aumento progressivo dell’autostima e del senso di responsabilità nei detenuti. 

L’idea è stata lanciata dalla Animal Protection League. I responsabili del carcere Pendleton Correctional Facility l’hanno fatta loro, lanciando il programma di recupero psicologico sia dei detenuti che degli animali: “Il programma MCKC ha ridotto l’ozio dei detenuti, ha insegnato loro cosa sia la responsabilità e ha aumentato la loro autostima. Dall’inizio del programma, i detenuti si sono iscritti a corsi scolastici, hanno iniziato dei lavori, obbediscono alle regole di convivenza e hanno migliorato la loro igiene per poter partecipare all’iniziativa. La presenza di animali ha portato serenità e ha rafforzato lo spirito di gruppo”.