Elezioni regionali in Calabria, si candida il Re del Tonno Pippo Callipo: le reazioni di PD e M5S

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:34

Pippo Callipo elezioni Calabria

Nel panorama delle elezioni in Calabria, tra dubbi e discussioni, si è fatta strada la candidatura di Pippo Callipo, che potrebbe unificare due partiti.

Mentre crescono i dubbi sull’attuale candidato civico sostenuto dal Movimento 5 Stelle, Francesco Aiello, data una serie di dichiarazioni che hanno destato perplessità, oltre alla sua vicinanza al Pd di Oliverio in Calabria, sullo scenario appare un nuovo candidato.

L’imprenditore Pippo Callipo scende in campo con un appello senza destinatari dichiarati, ma che riguarda direttamente i partiti che potrebbero impegnarsi in un unione, quindi M5S e PD. “Uniamoci e portiamo avanti questa battaglia di legalità, trasparenza e rinnovamento, facciamolo con coraggio senza badare a rendite di posizione e tatticismi” scrive in un messaggio.

Tra i motivi di dubbio sul candidato Aiello c’è anche la vicenda del presunto abuso edilizio  che disturba molti all’interno del Movimento. “Noi siamo quelli che lavorano in squadra, nel dogma dell’intelligenza collettiva – ha dichiarato all’Adnkronos Federica Dieni, la deputata calabrese che chiede di lasciar decidere gli attivisti su Rousseau su un eventuale sostegno a Callipo – non mi pare Aiello sia uno propenso a voler fare squadra.

Discussioni nel Movimento 5 Stelle, si riapre la scelta del candidato

Ad un ora dall’annuncio della candidatura dell’imprenditore Calabrese, re del tonno, pare che Nicola Zingaretti  abbia dichiarato: “La candidatura di Callipo alla presidenza della regione è l‘elemento di grande novità politica e di spinta al cambiamento di cui la Calabria aveva bisogno – dichiara in una nota – La sua storia personale di imprenditore legato alla sua terra e di animatore di movimenti civici, può innescare quella rivoluzione dolce, democratica e innovatrice che una regione bellissima richiede a gran voce. Il Partito Democratico lo sosterrà con il massimo impegno e garantirà la stessa carica innovatrice e rigeneratrice che mette in campo la sua candidatura”.

Una candidatura più volte caldeggiata all’interno del Movimento, con alcune eccezioni che comunque al momento non evitano gli interrogativi rigardo quale candidato appoggiare come rappresentate dei pentastellati in Calabria.

Proprio in queste ore sul web rimbalza un vecchio tweet del giugno 2015 in cui il prof dell’Unical  si dichiarava pronto a dare una mano a Renzi e a Oliverio. Questo ha portato alla luce anche come Aiello sui social segua per lo più esponenti dem, snobbando i grillini. Fin ora non c’erano altri nomi in alternativa, mentre con l’entrata in campo dell’ex presidente regionale di Confindustria per il Movimento 5 Stelle di apre un altra alternativa oltre ovviamente, la possibilità di saltare il turno a queste elezioni.