Cosa significa Cringe, termine in voga sul web negli ultimi tempi?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:51

Scopriamo qual è il significato del termine “Cringe”, utilizzato sempre più spesso nel web da giovani e non giovani per commentare scene di dubbio gusto.

Vi sarà capitato sicuramente, navigando sul web, scorrendo la timeline dei social o ascoltato uno Youtuber di sentir utilizzare il termine “cringe“. Solitamente viene utilizzato per commentare qualche video o immagine che lascia perplessi, ma cosa significa precisamente. Non è difficile intuire che ci troviamo di fronte ad un prestito dalla lingua inglese, ma anche andando a cercare la traduzione letterale non troveremmo la risposta esatta. Questo perché l’utilizzo idiomatico l’ha dotata di un significato differente da quello tradizionale.

Cringe, cosa significa il termine in voga sul web

Come detto cercando su un vocabolario di traduzione non troveremmo l’esatta risposta al nostro quesito. Ciò non significa che il significato letterale non sia inerente a quello che gli attribuiscono gli utenti sul web. Il significato di Cringe in Italiano è : “Mostrarsi sottomesso“, ma in senso figurato può essere tradotto anche come “Farsi piccolo“. C’è un terzo possibile significato che si avvicina a quello che ci interessa che “Fare una smorfia d’imbarazzo“.

In realtà la forma utilizzata dal web è l’abbreviazione di una forma composta: cringe-making: “Che causa imbarazzo o imbarazzante”. Dunque dire che qualcosa è cringe significa che quella cosa genera imbarazzo. Non a caso viene utilizzata per sottolineare quanto una determinata persona, video o scena ci faccia empatizzare al punto da provare i brividi dall’imbarazzo. Si capisce a questo punto il perché questo vocabolo viene utilizzato così spesso sul web. D’altronde non è difficile trovarsi di fronte ad un contenuto imbarazzante e chi non è capitato mai di provare imbarazzo per chi lo diffonde?