Suo nipote ha un cancro, parte la raccolta fondi. Ma il nonno ruba tutti i soldi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:39

nonno soldi nipote cancroUn nonno avrebbe utilizzato personalmente il denaro destinato alle cure del nipote malato.

Colin Nesbitt, 58 anni, è accusato di aver utilizzato a suo piacimento le 370.000 sterline erogate dal Little Heroes Cancer Trust dopo che al bambino è stata diagnosticata una rara forma di cancro.

L’organizzazione benefica era nata nel 2008 per raccogliere fondi per i bambini malati di cancro e le loro famiglie. In tutti questi anni hanno organizzato aste di beneficenza, giornate di gala, donazioni e tante altre iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema così delicato: lo riporta il quotidiano “Metro”.

Il procuratore James Lake ha accusato il nonno di aver sostanzialmente derubato l’ente benefico, usando i fiduciari “come marionette”.

Il nonno è stato arrestato, ma nega ancora le accuse

Nesbitt ha trattato i soldi dell’ente benefico come suoi, depositando fondi su tre conti diversi e concedendo due prestiti non garantiti ai dipendenti, aggirando di fatto la Commissione di beneficenza.

Il nonno, arrestato nell’ottobre 2015, ha negato di aver beneficiato del Little Heroes Cancer Trust. Ha detto alla polizia che la gestione finanziaria non era “uno dei suoi punti di forza” e che la sua contabilità era “atroce”. Il nonno del giovane malato di cancro ha inoltre negato di avere un conto bancario segreto.

Sta di fatto che il 58enne è accusato di frode per abuso di posizione, oltre che per aver fornito informazioni false e fuorvianti.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!