Si travestono da finti sacerdoti e celebrano finte messe in casa: a Matera è allarme truffe

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:56
La truffa dei finti sacerdoti a Matera
Immagine d’archivio

Alcune persone travestite da sacerdoti si sono intrufolate in delle case private e hanno celebrato delle finte messe. È successo a Matera, dove è allarme truffe: la Curia ha attivato dei corsi per mettere in guardia gli anziani

Nei giorni scorsi, a Matera, è iniziata una campagna di sensibilizzazione contro le truffe realizzata grazie a una sinergia tra le Forze dell’Ordine e la Curia. A far avvertire il bisogno di istruire la cittadinanza per mettere tutti in guardia da eventuali truffe, e in special modo gli anziani che spesso sono i più presi di mira vista la loro condizione di maggiore vulnerabilità, è stato il verificarsi in città di particolari tentativi di truffa: i truffatori, per mettere in pratica i loro propositi illeciti, sono arrivati a fingere di essere dei sacerdoti (regolarmente abbigliati con abito talare) e a celebrare finte messe in case private. Aleteia.it ci parla di questa importante iniziativa.

La truffa dei finti sacerdoti a Matera, quando Questura e Curia fanno quadrato contro i truffatori

La Curia, in collaborazione con la Questura, ha deciso di sostenere lo svolgimento di un corso anti-truffa che si sta tenendo in queste settimane a Matera. La decisione è arrivata dopo la scoperta di alcuni tentativi di truffa messi a segno da truffatori che si sono spacciati per sacerdoti. Tramite una conferenza stampa dunque, il Questore di Matera Luigi Liguori e l’arcivescovo di Matera-Irsina Monsignor Giuseppe Caiazzo, lo scorso 28 novembre hanno presentato un corso anti-truffa dedicato agli anziani e suddiviso in 4 incontri. L’inizio degli appuntamenti è stato fissato per lo scorso 29 novembre, mentre l’ultimo si terrà il prossimo 11 dicembre 2019. Ciascuno dei quattro incontri si terrà in una parrocchia diversa del territorio materano.

La Diocesi ha accolto molto favorevolmente la richiesta di collaborare a questa iniziativa considerata davvero concreta”: così Monsignor Giuseppe Caiazzo si è espresso commentando favorevolmente l’iniziativa anti-truffa che la Questura e la Curia stanno realizzando a Matera in queste settimane a cavallo di novembre e dicembre. Ultimamente, nel bellissimo capoluogo di provincia della Basilicata, è molto sentito il problema delle truffe.  Le truffe, oltre a recare un danno economico a chi viene colpito (come spiegato dallo stesso Monsignore), generano anche un senso di paura e vergogna nelle persone che ne rimangono vittime. E dal momento che i truffatori paiono studiarle tutte pur di riuscire nei loro intenti truffaldini, è persino accaduto che si siano travestiti da sacerdoti e che si siano introdotti in case private, con lo scopo di celebrare delle messe (ovviamente finte).

La truffa dei finti sacerdoti a Matera, quattro incontri con il personale specializzato della Questura

Per questo motivo la locale Questura e la Curia hanno deciso di organizzare delle lezioni anti-truffa, scandite in quattro incontri.

Ogni incontro si svolge in una parrocchia diversa della città. L’ingresso è libero e aperto a chiunque voglia parteciparvi, comprese persone di professioni religiose diverse. Personale specializzato della Questura fornisce al pubblico dei consigli preziosi per non cadere vittima di truffe, che possono avere luogo  sia fuori sia dentro la propria casa. Fermo restando che, ovviamente, qualora sfortunatamente si subisca una truffa vanno allertate prima possibile le Forze dell’Ordine.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!