Investiti e uccisi da un’auto pirata: tre figli piangono la morte dei loro amati genitori

morti pirata strada

Avrebbero dovuto festeggiare le nozze di diamante nel 2020 ma sono morti, investiti da un’automobilista che poi si è dato alla fuga senza soccorrerli. Le strazianti parole della famiglia

Una perdita che ha straziato un’intera famiglia. E’ doloroso l’addio che tre figli hanno dovuto dare ai loro genitori, portati loro via in modo terribile. La tragedia si è consumata nella serata del 23 novembre quando Ann Nickerson di 75 anni e Lawrence, il marito di 79 anni, sono stati investiti da un’auto pirata il cui guidatore ha poi fatto perdere le sue tracce, dileguandosi senza soccorrerli. Nulla da fare per coppia di Heaton, Newcastle: la moglie è morta sul colpo mentre il marito è spirato poche decine di minuti dopo l’arrivo in ospedale. I due coniugi erano prossimi alle nozze di diamante e la sera della tragedia stavano raggiungendo un ristorante italiano per cenare insieme: la loro è stata una vita di sacrifici per dar forma all’azienda di famiglia, con una storia di 42 anni alle spalle. “Tutta la nostra famiglia – hanno detto i parenti dopo la loro morte – è disperata per la loro scomparsa. Erano i nostri genitori, i nostri nonni e i nostri migliori amici. Ci sono stati portati via in modo così orribile e tragico, piangeremo per sempre questa perdita”. Nella dichiarazione si legge inoltre che la coppia non aveva alcun problema di salute: “Stavano benone per la loro età, non assumevano nessun farmaco, nemmeno il paracetamolo. Viaggiavano in tutto il mondo, parlando con tutti quelli che incontrarono e facendo amicizia ovunque si trovassero”.

Incidente pirata della strada: le parole della polizia

“Questo è un caso terribilmente sconvolgente che ha provocato la tragica morte di due persone – ha dichiarato il sergente Matt Sykes, del dipartimento delle pattuglie della polizia della Northumbria – Voglio ringraziare tutti i testimoni che si sono fatti avanti finora e ci hanno aiutato, ma abbiamo ancora bisogno di filmati dashcam per aiutarci a formulare un quadro degli eventi più preciso”. Un 22enne è stato arrestato in seguito all’incidente, con l’accusa di omicidio stradale ma ora si trova fuori dal carcere, pur essendo sotto inchiesta. Per questo la famiglia ha lanciato un appello, chiedendo a chiunque abbia informazioni potenzialmente utili a chiarire la dinamica dei fatti, a farsi avanti contattando la polizia.