L’attenzione per il clima, i successi e la giovane età: ecco chi è Sanna Marin, la più giovane premier del Mondo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:01

Sanna Marin più giovane premier del mondo

Ha solo 34 anni la premier più giovane del mondo, nata ad Helsinki e cresciuta in una famiglia arcobaleno che l’ha sempre aiutata.

Nel governo della Finlandia è stata eletta la premier più giovane nella storia del suo Paese, e addirittura più giovane al mondo. La 34enne Sanna Marin è nata ad Helsinki ed è stata cresciuta da due mamme, e oggi gode di una grande popolarità e di una carriera politica di successo, specie considerando la sua età.

E’ la terza prima ministra in Finlandia, il cui governo è formato da una coalizione di partiti guidati tutti da donne. Subito dopo la vittoria nella competizione interna al Partito socialdemocratico, Sanna Marin ha dichiarato: Abbiamo ancora molto lavoro da fare per ridare fiducia”. E a chi le chiedeva un commento sulla sua giovane età, ha risposto di non aver mai pensato a questo dato o al proprio genere, aggiungendo: “io penso al perché sono entrata in politica e alle cose che ci hanno fatto vincere tra gli elettori”

Chi è Sanna Marin, il premier più giovane del suo Paese e del Mondo

Sanna Marin è laureata in Scienze politiche ed è stata eletta consigliera comunale a 27 anni. Racconta come la madre l’abbia sempre sostenuta, convincendola che nella sua vita avrebbe potuto fare tutto ciò che voleva. Ha vissuto in una casa in afitto con la madre e la compagna, e qualche anno fa ha dichiaratodi essersi sentita “invisibile” da bambina perché non era in grado di parlare apertamente della sua famiglia. Oggi è a sua volta madre di una bambina di quasi due anni.

E’ entrata nella politica nazionale dopo quattro anni di presidenza del Consiglio comunale di Tampere: nel 2015 come deputata e, dopo la rielezione nel 2019, come ministro dei Trasporti e delle Comunicazioni. In seguito si è candidata alla guida del Partito socialdemocratico dopo la caduta del governo di Antti Rinne, a cui ora succede. 

L’ex capo del governo è stato sfiduciato lo scorso 3 dicembre in seguito ad una serie di scioperi nella Repubblica scandinava ed in particolare ad uno sciopero relativo al servizio postale Statale che, a parere degli alleati di governo, fu mal gestito al punto da rititare la fiducia.

Il nuovo premier gode di ottima popolarità ed è estremamente attenta al tema della salvaguardia del clima. Le sue idee appartengono all’ala più radicale del partito di centrosinistra.

Il governo socialdemocratico attualmente in carica si reggerà su quattro partiti guidati da altrettante donne, quasi tutte della sua fascia di età: la 32enne Li Anderson per l’Alleanza di Sinistra, la 34enne Maria Ohisalo per i Verdi, la 32enne Katri Kulmuni per il Partito di Centro e la 55enne Anna-Maja Henriksson per il Partito popolare.

Al momento la Finlandia ha la presidenza di turno del Consiglio dell’Unione europea.

Sara Alonzi