Hacker compromette la telecamera di sicurezza e parla con una bimba: “Sono Babbo Natale”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:45

Attimi di panico per una famiglia quando un hacker, facendo breccia sul sistema di sicurezza, ha finto di essere babbo natale per interagire con una bimba.

La famiglia LeMay del Mississipi aveva da poco installato in casa un sistema di sicurezza computerizzato della Ring (nota azienda statunitense in campo di sicurezza e videosorveglianza), quando un hacker è riuscito a fare breccia nel sistema e li ha terrorizzati. Durante il cyber attacco non si è limitato ad entrare all’interno del sistema e vedere quanto ripreso dalle telecamere, probabilmente perché l’intento dell’hacker era proprio quello di fare capire che aveva trovato una breccia nel sistema.

Quella sera, infatti, l’uomo ha utilizzato il microfono della telecamera installata nella camera della figlia, una bambina di 8 anni, per dirle: “Ciao sono Babbo Natale, per caso vuoi diventare la mia migliore amica?”. Udendo quelle parole la piccola si è terrorizzata ed ha cominciato ad urlare, richiamando l’attenzione dei genitori. Questi hanno immediatamente denunciato l’accaduto alla compagnia di sicurezza. Il video di quanto successo è possibile trovarlo sul software del sistema di sicurezza.

Hacker terrorizza bimba, la madre: “E’ scioccante”

Intervistata dai media locali la donna, Ashley, ha dichiarato di aver visto il video dopo l’accaduto e di essere rimasta traumatizzata: “Non sono nemmeno riuscita ad arrivare alla fine. Potrebbero aver visto ogni genere di cosa. Sinceramente il mio presentimento è che si tratta anche di qualcuno che ci conosce o che ci è molto vicino”. Informata dell’accaduto la compagnia ha pubblicato un comunicato in cui condanna l’atto.

In questo si legge anche: “La fiducia dei clienti è importante per noi e prendiamo molto seriamente la sicurezza dei nostri dispositivi. Mentre continuiamo ad investigare sull’accaduto stiamo prendendo provvedimenti per proteggere i nostri dispositivi sulla base dei risultati delle indagini. Siamo in grado di confermare che quanto accaduto non è collegato ad una breccia o una compromissione del nostro sistema di sicurezza”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!