Atroce follia omofoba: ragazza lesbica 18enne aggredita e picchiata da 7 uomini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:17

Una giovanissima ragazza di Sanpietroburgo è stata violentemente aggredita in strada da un gruppo di 7 uomini, solo perché lesbica.

Condannare l’omofobia non è giusto solamente perché nessuno dev’essere offeso e ghettizzato per le proprie scelte sessuali, ma anche perché se non ci fosse un’aperta condanna di questo fenomeno di intolleranza ci sarebbero costantemente episodi violenti come quelli che si verificano in Russia. Nel Paese dell’est Europa, infatti, l’intolleranza ha raggiunto vette talmente alte da far sì che una testata giornalistica pubblicasse i nomi degli attivisti LGBT per dar loro la caccia. Ovviamente una simile azione non è legale, ma fa capire quale sia l’atmosfera di terrore in cui vivono gli omosessuali in quel Paese.

L’ultimo episodio di violenza noto è quello ai danni della giovanissima Ekaterina Lyskh, diciottenne di Sanpietroburgo ricoverata in ospedale dopo una violenta aggressione. A rendere pubblico quanto le è capitato è stata la fidanzata Alina, la quale ha voluto denunciare la violenza come monito per gli altri ragazzi a fare attenzione e come dimostrazione che in Russia i loro diritti vengono calpestati, così come la loro dignità di esseri umani.

Diciottenne lesbica picchiata da 7 uomini

L’incubo di questa ragazza è cominciato durante una serata come altre, in cui lei e Alina stavano passando del tempo con un gruppo di amici per le strade di Sanpietroburgo. Evidentemente il loro passaggio ha attirato l’attenzione di un gruppo di uomini (7 in tutto) deciso a picchiarle perché non nascondevano la propria propensione sessuale. Quando Alina ed Ekaterina sono giunte in una parte isolata della città, gli uomini si sono avvicinati al punto da farsi vedere ed hanno cominciato a proferire insulti omofobi.

Le ragazze hanno aumentato il passo nella speranza che si stancassero di seguirle, ma il gruppo di omofobi le ha bloccate ed ha chiesto loro di svuotare le tasche. Capito l’andazzo le due innamorate sono scappate cercando di arrivare ad una vicina caffetteria, ma il loro tentativo ha solo fatto infuriare gli aggressori che le hanno buttate a terra e cominciato a prenderle a pugni in faccia. Chi ha avuto la peggio è stata Ekaterina, la ragazza è finita in ospedale con una commozione cerebrale ed un labbro totalmente aperto a cui sono stati applicati dei punti.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!