Andrea Alzetta, leader di Action a ‘La Zanzara’: “La Meloni è una fascista, se vince andiamo in montagna con i fucili”

Andrea Alzetta, leader di Action, all’attacco nel corso della trasmissione radiofonica ‘La Zanzara’: “La Meloni è una fascista. Lei e Salvini sono tristi, brutti e cattivi”.

Andrea Alzetta, il fondatore di Action, consigliere comunale di Sel fino al 2013 e re delle occupazioni abusive a Roma, protagonista di dichiarazioni pesantissime contro la Meloni e Salvini. Alzetta, detto Tarzan, è intervenuto in radio a ‘La Zanzara’ su Radio 24. Queste le sue parole: “La Meloni e Salvini sono tristi, brutti e cattivi. E qualcuno anche un po’ fascista. La Meloni indubbiamente è una fascista. Ma il vero punto è che oramai CasaPound ha fatto un accordo con la Lega, per cui non si candidano politicamente più e vengono eletti nella lista della Lega. Quindi sono diventati dei portaborse della Lega e sono effettivamente dei fascisti”.

Alzetta ce l’ha soprattutto con la Meloni: “La Meloni è una fascista sì, è una persona schifosa. Perché schifosa? Perché è una fascista. Se va al potere la Meloni andiamo in montagna col fucile”.

Andrea Alzetta a ‘La Zanzara’: “Meloni fascista. Sardine fenomeno molto interessante”

A ‘La Zanzara’ Andrea Alzetta ha spiegato anche il suo punto di vista sul fenomeno delle Sardine: “Le Sardine? Noi siamo accoglienti, accogliamo sempre tutti. E poi le Sardine è un fenomeno molto interessante, di fronte a qualcuno che ha fatto dell’odio e della retorica sulla guerra fra poveri, costruendo un capro espiatorio, le sue fortune politiche. Hanno riempito le piazze con brave persone. Hanno riconquistato una speranza per questo paese, per cui noi siamo stati orgogliosi di ospitarli”.

Infine, una battuta a favore della legalizzazione della marijuana: “Sono assolutamente a favore. Mi faccio ancora le canne. Ma poche, perché non ce la faccio. Se mi capita me ne faccio almeno una al giorno. Intanto una canna ti rilassa e visto che sono tutti nervosi, inc***ti, in questo paese una bella canna è consigliata. Soprattutto a Salvini consiglierei di farsi una bella canna”.