Liti casalinghe all’ultimo sangue: coinquilino massacrato da una coppia per un pezzo di formaggio rubato

Un uomo è stato brutalmente aggredito da una coppia per aver rubato dal frigo un pezzo di formaggio che apparteneva al coinquilino.

Il povero Paul Ryder, uomo di 62 anni, è stato accusato dal coinquilino di aver sottratto dal frigo un pezzo di formaggio che gli apparteneva. L’uomo ha negato di aver finito il formaggio ed il suo accusatore si è rivolto ai Thorpe, una coppia di amici che doveva insegnargli a non toccare la roba degli altri. Già l’idea che qualcuno possa chiamare degli amici per farla pagare ad “nemico” per una questione così frivola pare assurdo, ma quanto succede dopo lo è maggiormente.

I due, Michelle e Gary, hanno raggiunto l’appartamento qualche tempo dopo aver ricevuto la chiamata dell’amico. Si sono fatti aprire la porta da Paul e senza nemmeno aprire bocca lo hanno afferrato e trascinato in una stanza dell’appartamento. Qui hanno cominciato a pestarlo: Michelle gli ha addirittura schiacciato la faccia con tale violenza da lasciargli l’impronta dello stivale. Quindi è cominciato uno scontro uno contro uno tra Thorpe e Ryder in cui l’aggredito stava avendo la peggio. L’uomo si è salvato scappando dalla finestra e bussando a quella di un vicino a cui ha chiesto aiuto.

Massacrano un uomo per un pezzo di formaggio: coppia condannata a 16 mesi di carcere

Dopo aver chiamato la polizia ed aver messo in fuga gli aggressori, il vicino ha testimoniato in favore dell’uomo. Gli agenti hanno chiesto un’ambulanza per curare le ferite della vittima e dopo che era stato medicato gli hanno permesso di deporre una regolare denuncia ai danni degli assalitori. Nelle scorse ore si è tenuto il processo ai danni dei Thorpe in cui è stata sancita una condanna a 16 mesi di carcere per lesioni aggravate e aggressione. Il giudice nel pronunciare la sentenza ha detto agli imputati: “Tutto questo per un pezzo di formaggio?”, quindi ha dato giustificazione della sentenza dicendo: “In questi anni sono stato coinvolto in una serie innumerevole di casi in cui una discussione partita da motivazioni frivole come questa si sono concluse in omicidi”.