Un locale romano scambiato per ring da due pugili: picchiati un buttafuori e un barista

Arrestati per lesioni personali aggravate e tentata estorsione due pugili, Manuel Parrini e Alex Refice. I due ragazzi hanno picchiato il barista e il buttafuori di un locale romano per mancata concessione di alcool.

Due pugili romani si sono resi protagonisti di una vergognosa violenza in un locale all’Eur. Manuel Parrini e Alex Refice hanno messo ko un barista e un buttafuori del locale per un motivo banale. Ai due pugili era stata negata la concessione di alcool, dal momento che il locale stava per chiudere. Alla negazione dell’alcool, i due pugili hanno deciso di farsi giustizia da soli, picchiando barbaramente a calci, pugni, testate e morsi il barista e il buttafuori del locale.

I due pugili hanno procurato al buttafuori un trauma cranico per i colpi subiti, guaribile in trenta giorni.

Rissa in un locale romano: arrestati due pugili per lesioni personali aggravate

“A noi non si dice di no, altrimenti attacchiamo… noi siamo pugili figurati se ci mettono paura du’ co.. che fanno finta de fa’ i buttafuori”. Queste sarebbero state le parole dette dai pugili prima di iniziare la rissa. Dopo avere lasciato i corpi a terra, i pugili si sono allontanati dal locale complimentandosi fra loro.

Parrini, Guanto d’oro dilettanti 2018, e Refice sono stati arrestati per lesioni personali aggravate e tentata estorsione. I due sono stati fermati dalla polizia e il processo a loro carico inizierà a febbraio. Intanto, come stabilito dal giudice, i ragazzi sono tornati in libertà dopo aver trascorso una notte nel carcere di Regina Coeli.

Parrini e Refice non sono nuovi a episodi simili e in passato si sono resi protagonisti di altre risse e reati contro la persona.