Sondaggi elettorali del 17 dicembre: Lega sempre in testa ma perde decimali, Meloni e Renzi in crescita

Gli ultimi sondaggi elettorali di Swg mostrano una flessione per Lega e Pd che rimangono i primi due partiti, in crescita FdI e Italia Viva.

Lo scacchiere politico in base alle preferenze di voto degli italiani è rimasto uguale anche in questa terza rilevazione di dicembre, ma Lega e PD cominciano a mostrare qualche segno di cedimento. Il partito preferito dagli italiani dall’agosto 2018 rimane sempre la Lega che non è mai scesa sotto quota 30% da quando è stato formato il governo in coalizione con il Movimento 5 Stelle. Il consenso concesso al partito di Salvini in ogni caso, questa settimana fa registrare un’importante flessione visto che perde circa l’1%, scendendo dal 33% al 32,2%.

Sondaggi elettorali di Swg: come vanno le altre forze politiche

Al secondo posto di questa virtuale composizione delle forze di governo in base alle preferenze degli italiani c’è sempre il PD. Anche per il partito capitanato da Zingaretti, però, viene registrata una flessione (-0,5%) dal 18% al 17,5%. Un piccolo miglioramento percentuale viene invece guadagnato dall’altra forza al governo visto che l’M5S passa dal 15,3% al 15,5%. Più sostanziale la crescita per Fratelli d’Italia che adesso può contare sul 10,7% (+0,9%) di preferenze. Forza Italia migliora dello 0,4% (5,7%) e Italia Viva (5,1%) di Matteo Renzi dello 0,5%.

Per quanto riguarda i partiti minori la situazione è praticamente invariata rispetto alla settimana precedente. Verdi, +Europa e Cambiamo di Toti hanno subito delle variazioni dello 0,1%. Passo in avanti leggermente più deciso per Sinistra Italiana che guadagna uno 0,3% e indietro per Azione: il nuovo partito di Calenda ha perso in 7 giorni lo 0,5%.