Trombe metalliche risuonano nella notte. E’ giunta l’Apocalisse? C’è chi ci crede: “Arrivato il giorno di Dio”

Un video in cui si sente distintamente un forte rumore simile a trombe metalliche ha convinto molti che la profezia sull’Apocalisse si sia avverata.

Mentre il mondo, la storia e la società mutano impercettibilmente ogni istante che trascorriamo, ci sono delle costanti che ci permettono di capire che in fondo nulla cambia. Tra queste c’è l’interpretazione di fenomeni misteriosi alla luce di una profezia o della semplice paranoia. Era forse da troppo tempo che sul web qualcuno non annunciava l’arrivo imminente della fine del mondo e, forse per un piacere masochistico, ne sentivamo un po’ la mancanza.

In questo caso non c’è di mezzo un misterioso pianeta X pronto a collidere con la terra per distruggerci. Non si tratta nemmeno di una catastrofe naturale terrena, né dell’arrivo di alieni conquistatori e neppure di un’antica profezia di una popolazione ormai scomparsa. A generare commenti sulla fine del mondo come lo conosciamo e della nostra esistenza su di esso è un semplice video registrato in Libia e diventato in pochissime ore virale.

Leggi anche -> L’Apocalisse non sarà rapida e porterà miseria. Le previsioni di un futurista

Trombe metalliche nella notte inducono a pensare all’Apocalisse

Il video in questione non mostra nulla, poiché registrato di notte all’interno di un’auto con l’obbiettivo che punta verso un enigmatico cielo blu scuro. Ciò che inquieta è quello che si sente, visto che dopo pochi secondi di filmato si ode chiaramente un fragoroso suono di natura ignota. Il suono si ripete diverse volte e sembra aumentare la propria intensità con il passare del tempo. Da quando il video è stato postato sul web ha raggiunto migliaia di visualizzazioni ed in centinaia hanno cercato di capire o suggerire di cosa si trattasse.

C’è la classica e nutrita schiera dei religiosi (a questo punto bisogna capire quanto siano seri) che ritengono si tratti delle trombe degli angeli di cui si parla nel Vangelo, quelle che annunciano l’imminente ritorno di Cristo e la fine dei tempi. Numerosi i commenti su questo genere: “Le trombe della rivelazione”, oppure “I nostri peccati hanno raggiunto il paradiso, il giorno del Signore arriva”, e ancora “Gesù sta arrivando”.

C’è però chi non la pensa così e minimizza cercando di razionalizzare. Uno dei visualizzatori suggerisce: “L’ho sentita, è una specie di frequenza di risonanza magnetica dovuta allo spostamento dei poli”, mentre un altro sostiene: “Probabilmente si tratta dello slittamento delle placche tettoniche senza terremoto”.