Bimbo precipitato a scuola, indagate le insegnanti e la bidella. L’accusa è di omicidio colposo

bambino scuola precipitatoDue insegnanti e la bidella indagate per omicidio colposo. 

I fatti si riferiscono al 18 ottobre scorso, quando si verificò una terribile tragedia alla scuola Pirelli di via Goffredo da Bussero a Milano. Un bambino di 6 anni è salito su una sedia ed è precipitato nella tromba delle scale: il volo di circa 10 metri non gli ha lasciato scampo.

Il piccolo morì quattro giorni dopo in ospedale. Le successive indagini hanno fatto emergere che Leonardo – questo il nome del bambino – era alto 1 metro e 10 e per scavalcare il parapetto doveva per forza salire su una sedia con le rotelle rimasta incustodita. Il piccolo doveva rientrare in classe dopo essere stato in bagno, ma si è incuriosito osservando la classe al piano di sotto che usciva dall’aula.

Il preside aveva fatto richiesta di più personale 

Leonardo si è sporto troppo ed è precipitato. Come riportato dal quotidiano “La Repubblica”, questi ultimi giorni sono state interrogate le due insegnanti (una di sostegno, 47 anni, e l’altra di ruolo, 42) e la collaboratrice scolastica di 58 anni. La Procura di Milano ha poi iscritto tutte e tre nel registro degli indagati: per loro l’accusa è di omicidio colposo per omessa vigilanza.

Nell’agosto di quest’anno il preside della scuola aveva fatto richiesta di più personale, ma aveva ottenuto solo l’assunzione a mezzo servizio di un collaboratore scolastico.