Honduras, violenti scontri nelle prigioni. Almeno 36 morti nel weekend

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:25

honduras carceri scontriQuello appena passato è stato un autentico weekend di sangue in Honduras. 

Nelle prigioni dello stato 36 persone hanno perso la vita in seguito ai violenti scontri di questi ultimi giorni. L’esercito e la polizia stanno tentando di riprendere il controllo della situazione dopo una serie di omicidi messi a segno dalle “maras”, che è il termine usato per indicare le bande criminali honduregne.

Solo nella giornata di domenica sono morte 18 persone a causa degli scontri scoppiati in una prigione del centro del Paese. Altri violenti incidenti si sono verificati nella prigione di El Porvenir, a 60 chilometri a nord della capitale Tegucigalpa, e anche nella prigione di Tela, dove sono decedute altre 18 persone: lo riporta il quotidiano “La Repubblica”.

L’ordine è arrivato dal presidente dell’Honduras 

Non appena il presidente dell’Honduras, Juan Orlando Hernández, ha ordinato all’esercito di riprendere il controllo delle prigioni (dove si trovano detenute circa 21.000 persone, ndr) sono esplose le gravi violenze.

La decisione del presidente honduregno era arrivata in seguito all’uccisione di 5 membri della gang della Mara Salvatrucha da parte di un altro detenuto nella prigione di massima sicurezza di La Tolva. Il giorno prima, invece, il direttore del principale istituto di massima sicurezza dell’Honduras era stato raggiunto da un colpo di pistola.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!