L’attivista LGBT difende Checco Zalone: “Basta con il politically correct”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:45

imma battaglia lgbt L’endorsement nei confronti di Checco Zalone arriva addirittura da un’attivista LGBT. 

Imma Battaglia ha difeso il comico che in un’intervista al Corriere della Sera ha parlato di “psicosi del politicamente corretto”. Zalone è stato molto criticato per il trailer che ha anticipato l’uscita del suo nuovo film, Tolo Tolo, che sarà nelle sale italiane dal prossimo 1 gennaio.

Intervenendo ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, Imma Battaglia ha voluto spezzare una lancia in favore del famoso comico barese. “Quando sentii la canzone di Zalone sugli omosessuali mi feci una risata – le parole della Battaglia riportate da Dagospia – Trovo pesante il livello a cui siamo arrivati. L’ironia è il sale della vita, è anche sintomo di intelligenza”.

Imma Battaglia: “La lobby gay esiste, ed è al governo”

“L’obiettivo che tutti noi abbiamo nella vita – ha aggiunto – è quello di una società intelligente, matura, che non ha bisogno di leggi o attenzioni nevrotiche rispetto alla diversità”.

Imma Battaglia, che è sposata con l’attrice Eva Grimaldi, ha inoltre spiegato che la lobby gay “esiste eccome”, ed è addirittura “al governo”.

“Preferirei che uscissero allo scoperto, anche perché non ti fa essere ricattabile – ha detto l’attivista LGBT – Quando non ero dichiarata soffrivo molto, perché mi scambiavano sempre per maschio. Oggi mi sento una persona molto più tranquilla”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!