Bimbo nasce senza occhi e viene abbandonato: per Natale il piccolo Sasha ha trovato una nuova famiglia

La triste e allo stesso tempo tenera storia del piccolo Sasha, un neonato venuto al mondo con un handicap terribile. Il piccolo non ha gli occhi e per questo era stato abbandonato. Ora ha trovato l’amore di una famiglia adottiva

Sasha è un bambino per certi versi molto sfortunato. Ci sono solo altri due bambini in tutto il mondo a essere nati con il suo stesso handicap: non avere i bulbi oculari. Sasha è senza occhi e non vede. È facile pensare che la sua mamma biologica lo abbia abbandonato perché spaventati dalla vita di sacrifici che avrebbe comportato allevare un figlio con tale disabilità. Così, piccolo e ancora non consapevole della sua condizione, Sasha si è ritrovato solo. È stato abbandonato. A lungo si è sperato che qualcuno, presa a cuore la sua vicenda, lo accogliesse nella sua famiglia e il miracolo di Natale è avvenuto: Sasha ha trascorso le feste con delle persone che hanno deciso di tenerlo con loro. Per sempre.

La storia del bimbo senza occhi abbandonato e poi adottato, il piccolo Sasha per Natale ha trovato una famiglia

Sasha è il figlio di una donna russa che lo ha lasciato subito dopo la nascita. La giovane donna non si sentiva in grado di potergli dare ciò che un bimbo speciale come lui avrebbe necessitato di ricevere dalla vita. Sasha è nato senza occhi e quella che lo aspetta è una vita in salita. Ogni sei mesi gli devono essere impiantati degli occhi artificiali, per evitare che il suo viso si deformi. Come ci racconta un articolo de Il Messaggero, a prendersi cura di lui– nei mesi che sono seguiti al parto- è stata un’infermiera di Tomsk.

Sasha ha dovuto faticare otto mesi prima di riuscire a trovare una famiglia che potesse amarlo per la vita. Ora questa speranza, per quelli che lo hanno conosciuto e amato, sembra essersi concretizzata grazie a un’adozione. Un vero e proprio miracolo di Natale, così come l’ha definito anche la giornalista Svetlana Syrova (che per prima raccontò la sua storia), che consentirà al bimbo di avere un futuro più sereno.

La storia del bimbo senza occhi abbandonato e poi adottato, le dichiarazioni dei funzionari

Le autorità russe che si occupano delle adozioni hanno annunciato che nell’ultimo mese una famiglia russa si è concretamente interessata per prendere con sé il piccolo. Sasha ha trascorso con loro le sue prime vacanze di Natale.

Non possiamo rivelare ulteriori dettagli sulla famiglia. Siamo, ovviamente, molto felici per Sasha e auguriamo a lui e ai suoi nuovi genitori tutto il meglio possibile”, hanno dichiarato i funzionari russi.

Maria Mento