Cep, uomo ucciso nella notte a colpi di pistola: la vittima era un carpentiere di 47 anni

Francesco Paolo Lombardino, 47 anni, è morto nella notte dopo essere giunto all’Ospedale Cervello di Palermo. È rimasto vittima di una sparatoria

Degli spari, esplosi nella notte, hanno ucciso un carpentiere di 47 anni di nome Francesco Paolo Lombardino. Ci troviamo al Cep, un quartiere di Palermo, e questi tragici fatti sono avvenuti intorno alle ore 03:00 della notte appena trascorsa. I familiari del 47enne lo hanno trovato ferito e hanno cercato di soccorrerlo, trasportandolo all’Ospedale Cervello. Purtroppo, il tentativo non ha sortito alcun effetto e l’uomo è morto dissanguato. La Squadra Mobile, che indaga sul caso, si è messa sulle tracce dell’assassino o degli assassini.

Sparatoria con omicidio al Cep di Palermo, la vittima è morta in ospedale

Una sparatoria, avvenuta nella notte, ha turbato la tranquillità dei cittadini del Cep, quartiere del capoluogo siciliano di Palermo. A essere stato raggiunto da alcuni colpi di arma da fuoco– così come riporta Palermo Today– è stato un carpentiere di 47 anni. Francesco Paolo Lombardino, questo il suo nome, è morto per dissanguamento poco dopo aver raggiunto l’Ospedale Cervello. A trovarlo, ferito in strada, sono stati i suoi parenti, i quali si sono adoprati per fargli raggiungere in tempo il nosocomio. Lombardino è giunto in ospedale verso le ore 03:00 del mattino, ma i soccorsi si sono rivelati inutili.

Sparatoria con omicidio al Cep di Palermo, i dubbi degli inquirenti sulla dinamica dei fatti

Il racconto che li parenti del defunto hanno fatto agli uomini della Squadra Mobile non ha convinto gli inquirenti. Gli agenti sono stati allertati dai medici del Cervello, dopo l’avvenuto decesso di Lombardino. Dall’alba di oggi gli uomini della Squadra Mobile stanno interrogando parenti e vicini di casa della vittima, per capire se qualcuno possa aver visto o sentito qualcosa che sia riconducibile al delitto.

Seguiranno ulteriori aggiornamenti su questa vicenda.

Maria Mento