E’ ufficiale: Zlatan Ibrahimovic torna al Milan. Minestra riscaldata o innesto decisivo per la svolta?

E’ arrivato il tanto atteso annuncio: Zlatan Ibrahimovic torna al Milan.

Dapprima annunciata come pressoché certa (nonosante le insidie Bologna e Napoli), la trattativa ha vissuto un netto rallentamento legato anche all’ipotesi di un possibile ritiro del campione svedese.

Complice il 5-0 a Bergamo con cui il Milan ha chiuso il 2019, la società rossonera ha accelerato per convincere il 38enne, svincolatosi degli statunitensi dei Los Angeles Galaxy.

Zlatan Ibrahimovic torna al Milan, il comunicato ufficiale

Il Milan ha quindi annunciato stasera il ritorno dell’ex Juve e Inter, che effettuerà i test medici necessari per formalizzare l’accordo il prossimo 2 gennaio:

“AC Milan comunica di aver concluso un accordo per il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Zlatan Ibrahimovic. L’attaccante svedese ha raggiunto un accordo con il Club rossonero fino al termine di questa stagione, con l’opzione di estenderlo per la stagione successiva.

Zlatan Ibrahimovic, nato a Malmö (Svezia) il 3 ottobre 1981, fa ritorno al Milan dopo aver scritto pagine importanti nella storia rossonera, collezionando, nelle stagioni 2010/11 e 2011/12, 85 presenze e 56 reti e contribuendo nel 2011 in maniera decisiva alla conquista del diciottesimo Scudetto e della Supercoppa Italiana.

La straordinaria carriera di Zlatan, iniziata con la maglia del Malmö Fotbollförening, è stata scandita, oltre che dal Milan, da AFC Ajax, Juventus FC, FC Internazionale, FC Barcelona, Paris Saint-Germain Football Club, Manchester United FC e Los Angeles Galaxy, per un totale di 788 partite e 473 gol. Tra gli innumerevoli riconoscimenti individuali, Ibrahimovic ha vinto 5 titoli di capocannoniere (2 in Italia) e 11 edizioni del Guldbollen, il premio assegnato al miglior calciatore svedese. In Serie A è stato eletto per 3 volte miglior giocatore assoluto e 5 volte miglior giocatore straniero”.

Il sito del Milan ha quindi riportato le prime dichiarazioni di Zlatan Ibrahimovic: “Sto tornando in un Club che rispetto enormemente e in una città che amo. Lotterò con i miei compagni di squadra per cambiare il corso di questa stagione e farò di tutto per centrare i nostri obiettivi”.

Zlatan Ibrahimovic torna a Milan: i precedenti “cavalli di ritorno”

I tifosi del Milan (e tutti gli appassionati di calcio in generale) si chiedono adesso: il trasferimento di Zlatan Ibrahimovic rappresenterà un innesto capace di dare una svolta alla stagione (sin qui davvero deludente) dei rossoneri o sarà solo una minestra riscaldata?

Di seguito un video in cui vengono analizzati alcuni precedenti (l’unico a mancare è Mario Balotelli – il cui ritorno rappresentò a tutti gli effetti un flop)