Si tuffa in piscina per salvare i suoi figli, ma muore assieme a loro. Tragedia in Spagna

piscina padre figliUn padre e i suoi due figli sono annegati in una piscina della Costa del Sol alla vigilia di Natale.

L’uomo è affogato dopo aver tentato di salvare sua figlia che “aveva perso l’equilibrio ed era finita nella piscina”.

Gabriel Diya, 52 anni, e il figlio Praise-Emmanuel, 16 anni, sono morti dopo essere saltati in acqua nel vano tentativo di salvare la piccola Comfort, di soli nove anni.

La sorella maggiore di Comfort, Favor, ha detto alla polizia che la bambina è scivolata accidentalmente in piscina.

Comfort non riusciva a restare a galla, ed è per questo motivo che il papà e i fratelli si sono tuffati per salvarla.

Il tutto è avvenuto nel resort per vacanze Club La Costa World vicino a Fuengirola sulla Costa del Sol, verso le 14:00 della vigilia di Natale.

L’acqua della piscina era molto fredda 

Stando a quanto riferito dal quotidiano spagnolo Sur, Praise-Emmanuel è saltato in piscina seguito dal pastore cristiano Gabriel, dopo aver sentito le urla della piccola. Per tutti e tre non c’è stato nulla da fare, probabilmente anche a causa dell’acqua molto fredda della piscina.

Qualcuno ha avanzato dubbi sul sistema di pompaggio – la cuffia da nuoto di Comfort è stata trovata nella pompa della piscina, ndr – ma gli investigatori non hanno riscontrato alcuna anomalia. Diya era un pastore cristiano che viveva nel sud-est di Londra. Il padre e la figlia avevano entrambi un passaporto britannico mentre il fratello di Comfort aveva un passaporto americano.