Virginia Raggi sotto accusa: lo staff costa più delle amministrazioni precedenti

Il Messaggero pubblica i dati riguardanti il bilancio 2020-2022 del Comune di Roma e sottolinea le cospicue spese della giunta Raggi.

In seguito alla sua elezione come primo cittadino di Roma, Virginia Raggi aveva promesso ai romani che le spese della sua gestione sarebbero state sensibilmente inferiori rispetto a quelle delle amministrazioni precedenti. In quella occasione aveva anche detto che i costi sarebbero stati inferiori di 300mila euro l’anno rispetto alla gestione Marino e di 1 milione rispetto a quella Alemanno. Un bel risparmio per la Capitale che però verso la fine dell’esperienza romana della Raggi non è rimasto tale.

A puntare il dito contro la sindaca di Roma è ‘Il Messaggero‘ in un articolo in cui pubblica le cifre a bilancio per il prossimo biennio, l’ultimo prima delle elezioni comunali. In questo si legge: “Basta spulciare le carte degli allegati all’ultimo bilancio 2020-2022, quelli del Documento unico di programmazione, per accorgersi che le cifre sono diverse da quelle strombazzate dalla propaganda 5S. E sembrano superare largamente sia il monte ingaggi annuale di Marino che di Alemanno”.

Leggi anche->Roma, ritrovato impiccato a un ponte un fantoccio di Greta Thunberg. Virginia Raggi: “Vergognoso”

Virginia Raggi sotto accusa per i costi di gestione

A quanto pare il costo complessivo dello staff sarà di 6,5 milioni sia nel 2020 che nel 2021. Cifra che, secondo quanto si legge sul quotidiano, supera di ben 1,2 milioni quella spesa dal PD e di 500 mila euro quella di Forza Italia. Il monte stipendi sarebbe cresciuto sia a causa dei continui avvicendamenti che si sono susseguiti in questi anni sia perché i collaboratori stretti della Raggi avrebbero ottenuto aumenti di stipendio. Aumenti giustificati con l’assunzione a tempo pieno (prima part time) di alcuni e con l’ampliamento delle responsabilità per altri.

Ciò che viene contestato maggiormente però è la spesa per lo staff comunicazione che conta al suo interno 30 addetti. Sulla squadra che segue e gestisce la comunicazione del Comune di Roma si legge: “Non a caso a guidarli c’è il portavoce della Raggi. Una squadra che lavora 24 ore su 24 e che costa alle casse comunali circa 1,6 milioni di euro in stipendi”.