Giovane ubriaco precipita dal viadotto: 18enne lotta tra la vita e la morte

Un 18enne residente a Seregno, provincia di Monza-Brianza, sarebbe precipitato da un ponte mentre, completamente ubriaco, folleggiava con alcuni amici.

La tragedia è avvenuta nella serata di ieri a Bormio

Il ragazzo, dopo aver alzato decisamente il gomito in compagnia di un gruppo di amici, sarebbe precipitato da un viadotto compiendo un volo di otto metri.

Leggi anche –> Ultimo bacio fatale: coppia cade da un ponte dopo una serata in discoteca e muore 

Allertati i soccorsi, il giovanissimo è stato trasportato in eliambulanza all’ospedale Morelli di Sondalo d’urgenza con un grave trauma toracico e numerose altre ferite. Al momento il ragazzo versa in condizioni preoccupanti.

Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Tirano (Sondrio).

Chi conduce l’inchiesta sta ancora ascoltando la versione degli amici della vittima e verificando l’agibilità del cavalcavia.

In Italia il consumo di alcol da parte di giovani e giovanissimi è divenuto allarmante

Si stima che nel nostro Paese ad abusare delle bevande alcoliche sono i giovani che vanno (inconcepibilmente!), dagli 11 anni in poi.

Importato dai paese anglosassoni ed estremamente diffuso anche in Italia è il fenomeno del cosiddetto “Binge drinking”, una sorta di abbuffata di alcol, praticato dai giovani tra i18 ai 24 anni. 

Leggi anche –> Mix di alcol e droghe fatale: muore in discoteca una 19enne, si cerca il pusher

È ovvio che il consumo smodato di alcol comporti un gran numero di incidenti, dagli scontri in auto alle morti per intossicazione o coma etilico, fino ai decessi per circostanze fortuite.