Morte sospetta al porticciolo, si indaga sul decesso di una donna di 55 anni. Si pensa a un annegamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:13

Il cadavere d Elisabetta Coronese (55 anni), scomparsa venerdì sera dalla sua abitazione, è stato trovato a Genova, nei pressi del porticciolo Nervi. La donna potrebbe essere annegata

Elisabetta Coronese (55 anni) è stata trovata morta a Genova, nei pressi del porticciolo Nervi. La donna era scomparsa venerdì sera da casa: a denunciare il fatto, tramite una richiesta di aiuto lanciata sui social, era stato il marito. A ritrovare il suo corpo, completamente vestito e riverso in acqua,  un uomo che lo ha notato a circa un miglio dal porticciolo. A un primo esame effettuato dal medico legale, le cause della morte sembrerebbe essere l’annegamento. Il Pubblico Ministero ha richiesto l’autopsia, che avrà luogo domani.

Donna trovata morta al porticciolo Nervi di Genova, la segnalazione arrivata da un diportista

Bruttissimo epilogo per la vicenda di Elisabetta Coronese. La donna 55 anni, si era allontanata da casa nella serata di venerdì. Viveva in Val Fontanabuona, a Gattorna (Chiavari), insieme al marito. Con ancora addosso i vestiti che indossava quando è  andata via è stata ritrovata morta in acqua, a circa un miglio di distanza dal porticciolo genovese Nervi. Il marito ne aveva denunciato la scomparsa e aveva pubblicato un volantino relativo alla scomparsa della moglie sui social.

Poi il ritrovamento della sua automobile, abbandonata in località Giro del Fullo (Struppa) e- dodici ore più tardi rispetto alla denuncia presentata dal marito- il tragico epilogo: la notizia che un uomo, a circa un miglio dal porto, aveva notato un corpo inerme in mare. Il diportista in questione ha allertato la Guardia Costiera, che si è occupata del recupero del cadavere. La donna, al momento del ritrovamento, non aveva con sé i documenti.

Donna trovata morta al porticciolo Nervi di Genova, domani l’autopsia

Ora, sulla morte di Elisabetta Coronese è mistero. La donna ha lasciato la sua abitazione senza dire nulla di particolare e gli inquirenti stanno cercando di ricostruire le ultime ore della sua vita per capire cosa potrebbe aver spinto ala donna ad andare via e a perdere la vita. “Potrebbe trattarsi di un incidente anche se non è ancora chiaro come e dove possa essere accaduto, ma non possiamo escludere neppure che la donna possa essersi tolta la vita, magari istigata da qualcuno”, ha spiegato una fonte investigativa le cui parole sono state riportate da Il Secolo XIX.

Si terrà domani l’autopsia disposta dal PM Valentina Grosso. Un primo esame esterno del cadavere fa propendere per l’ipotesi di una morte per annegamento e pare che il medico legale non abbia rinvenuto ferite. Questo porterebbe a escludere la possibilità che qualcuno abbia tramortito la donna per poi gettarla in mare. È stato lo stesso marito di Elisabetta Coronese a riconoscere la moglie presso l’obitorio dell’Ospedale San Martino.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!