Abusa di sua figlia, lei resta incinta e muore dopo il parto: l’uomo, ora, è stato arrestato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:56
Ph: FocusOn News

Tome Faba, 36 anni, è stato arrestato in Brasile con l’accusa di violenze sessuali su minore e omicidio colposo. L’uomo avrebbe abusato della figlia 13enne, morta a seguito di una gravidanza

Dovrà rispondere delle pesantissime accuse di violenza sessuale su minore e omicidio colposo nei confronti della figlioletta di 13 anni. Lui si chiama Tome Faba, ha 36 anni, ed è sospettato di avere abusato sessualmente della piccola Luana Katlen, sua figlia. La giovanissima ragazzina è rimasta incinta e poi è morta durante il parto. A nulla è servito l’intervento dei medici che hanno deciso di anticipare il parto di due mesi per cercare di salvarle la vita. Questi tragici fatti si sono consumati a Coari, in Brasile. Il Metro.co.uk ci fornisce un resoconto di tutta la vicenda.

Abusa della figlia adolescente in Brasile: la triste storia di Luana Katlen, morta di parto dopo l’abuso

Sconvolge la triste e drammatica storia di Luana Katlen, una ragazzina di 13 anni che è morta di parto, in Brasile. Secondo quanto emerso dalle indagini, la bambina sarebbe stata violentata dal suo stesso padre mente i due erano fuori casa insieme. Si erano recati a pescare ed è in quel momento, verificatosi circa sette mesi fa, che la piccola è stata stuprata. Poi il padre l’avrebbe minacciata di ucciderla se avesse riferito quanto accaduto. È stata lei stessa, dopo un tentativo di convincimento operato dalla zia, a confessare tutto: una verità a cui, però, sua madre si è rifiutata di credere.

Il capo della Polizia Josè Barradas ha dichiarato cheL’adolescente viveva con i suoi genitori in una zona rurale fuori città. Non si era resa conto, fino a due mesi fa, quando iniziò a sentire dolori all’addome, di essere incinta di cinque mesi“. I parenti di Luna hanno cercato di proteggerla, denunciando l’uomo e allertando i servizi sociali, ma la gravidanza ne ha causato la morte.  Ora, il padre 36enne dovrà rispondere di violenza sessuale e omicidio colposo.

Abusa della figlia adolescente in Brasile, il bambino di Luana è vivo

La piccola Luana Katlen è arrivata in ospedale al settimo mese di gravidanza e i medici si sono resi conto immediatamente della gravità del suo quadro clinico, complicato da un’anemia e da forti dolori. Per tentare il tutto per tutto, hanno deciso di indurre le doglie del parto per far nascere il bambino due mesi prima del tempo canonico. Dopo il parto si è tentato di trasferire la ragazzina presso una struttura ospedaliera specializzata di Manaus, la capitale dello Stato dell’Amazzonia, ma la 13enne è morta lo scorso 11 dicembre sull’elicottero che l’aveva presa in consegna.

Il bimbo nato da queste violenze incestuose è sopravvissuto alla madre. Tome Faba è fuggito dopo la morte della figlia: è stato arrestato una settimana dopo.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!