Incendio nel cantiere del Morandi: in fiamme la nuova pila del ponte

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:48

All’alba di questa mattina, alle 5.00 circa, un grave incendio è divampato nel cantiere del ponte Morandi a Genova.

I materiali edili contenuti in una delle pile sul lato est – la pila 13 -, del nuovo viadotto in costruzione sul torrente Polcevera, sarebbero andati in fiamme per motivi ancora ignoti.

Cinque squadre di vigili del fuoco, accorse tempestivamente sul luogo, sono ancora al lavoro per spegnere le fiamme.

In via precauzionale via Fillak è stata chiusa al traffico.

Non c’è pace per l’ex ponte Morandi e per la rete autostradale ligure

Non si conoscono ancora le cause del rogo, ma non si esclude l’errore umano visto che sono in corso i lavori per la ricostruzione del ponte, parzialmente crollato il 4 Agosto 2018, causando la morte di 43 persone e quasi 600 sfollati.

Leggi anche –> Liguria, il Ponte Morandi e gli altri ponti: dopo il crollo di ieri c’è un altro viadotto a rischio

Solo ieri, intorno alle 18.30, nella prima galleria sull’autostrada A26 dopo il casello di Masone, in direzione sud, un pezzo di volta si era staccato cadendo sulla carreggiata.

Per fortuna il crollo del soffitto della galleria Berté non ha causato feriti o danni a veicoli.

Leggi anche –> Genova, nuova ferita alla rete stradale: crolla pezzo di soffitto in una galleria della A26

Il tratto tra Masone e Voltri è rimasto chiuso per ore e sarebbero ancora in corso le  le verifiche per stabilire le cause di questo nuovo crollo.

Subito dopo l’episodio il Ministero delle Infrastrutture ha convocato d’urgenza, per le 10 di questa mattina a Roma, i vertici di Austostrade per l’Italia.

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!