L’estate rovente dell’Australia: il Paese ancora straziato da devastanti incendi. Due persone sono morte

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:08
Ph: 9News

Due persone hanno perso la vita a causa dei roghi che si stanno diffondendo in tutta l’Australia. Il Paese è in piena emergenza, e si teme per la vita di altre cinque persone attualmente scomparse

Da martedì è allerta massima in tutta l’Australia per l’aggravarsi della situazione incendi nel Paese. Migliaia di persone sono state evacuate e sono state a costrette a rifugiarsi sulle spiagge. Cinque persone sono scomparse. Si teme che siano decedute. Nella stessa giornata di martedì sono morte due persone: si tratta di un uomo e suo figlio. I due sono stati colti dalle fiamme mentre cercavano di salvare la loro casa di Cobargo, che si trova a 280 miglia a sud di Sydney. Metro.co.uk ci fa un resoconto dell’attuale situazione.

Gli incendi stanno devastando l’Australia, a Cobargo sono morte due persone

Nella giornata di martedì la cittadina di Cobargo (280 km di distanza da Sydneym nel Nuovo Galles del Sud) è stata devastata da un incendio che l’ha messa in ginocchio e che ha sorpreso i suoi abitanti nel bel mezzo delle ore notturne. Qui si piangono due morti. Un uomo e suo figlio hanno deciso di restare nella loro abitazione, probabilmente per mettere in salvo il salvabile. Le fiamme non hanno lasciato loro scampo.

Ben 4mila persone, nello stato di Victoria, sono state obbligate a lasciare le loro abitazioni, per non avere la peggio, e a trovare riparo sulle spiagge della località di villeggiatura di Mallacoota. A loro è stato consigliato persino di gettarsi nelle acque del Pacifico, qualora la situazione fosse peggiorata. Gli sfollati sono stati poi accolti in diversi centri d’aiuto presenti nella zona. Gli abitanti di Mallacoota hanno diffuso sui social le spaventose immagini delle fiamme, alimentate da forti venti. Le temperature molto elevate dell’estate australiana (martedì, a Sydney, si sono toccati i 45°) non stanno certo aiutando.

Gli incendi stanno devastando l’Australia, Vigili del Fuoco e volontari sono in azione

Lo scenario è apocalittico: il fumo ha saturato l’atmosfera e non consente di vedere l’orizzonte né gli oggetti circostanti, mentre tutto intorno si è colorato di rossastro.

Vigili del Fuoco, volontari e tutto il personale dei servizi d’emergenza stanno lavorando alacremente per spegnere i focolai e per mettere in salvo quante più persone possibili. Si contano, al momento, otto preoccupanti incendi negli Stati del Nuovo Galles del Sud e di Victoria e due in quello della Tasmania, per un totale di 18 zone devastate dal fuoco. La Pacific Highway, la strada principale del Paese, è stata chiusa al traffico

Con le due vittime che sono state accertate a Cobargo il bilancio sale a 12 morti in tre mesi. Ad Albury, un Vigile del Fuoco volontario di nome Samuel McPaul (28 anni) ha perso la vita nel corso di un intervento. Per la sua morte il Primo Ministro Scott Morrison ha pubblicato un video di cordoglio.

Seguiranno ulteriori aggiornamenti su questa vicenda.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!