La proposta di matrimonio col botto termina male: fuga dal teatro per la paura attentato

Ha architettato una proposta di matrimonio con i fuochi d’artificio, ma il fragore dei botti ha spaventato le persone al vicino teatro ed è stato arrestato.

Non si sa bene da dove è cominciata la ricerca di una proposta di matrimonio che sia insieme originale e grandiosa, ma ciò che è certo è che negli ultimi anni di proposte stravaganti se ne sono viste parecchie. Il fatto è che con internet che diffonde le idee dei giovani innamorati si va avanti a trend (come quello del flash mob con canzone preferita o canzone rappresentativa del fidanzamento) ed essere originali è sempre più complicato.

Sarà per questo che un 23enne di Howell Township (New Jersey, Usa), ha puntato più che altro sulla grandiosità del gesto. Per fare la proposta di matrimonio ha portato la fidanzata sul retro dell’Xscape Theather, dove un amico e coetaneo, Nathan Sanders, li stava attendendo per fare partire dei fuochi d’artificio in cui era contenuta la fatidica domanda.

Leggi anche ->Proposta di matrimonio in Parlamento: il gesto plateale di Di Muro è stato solo una messinscena?

Leggi anche -> Proposta di Matrimonio vulcanica: turista chiede la mano alla fidanzata sull’Etna – VIDEO

Proposta di matrimonio finisce male: fuga dal teatro per paura di un attentato

Quello che i due amici non avevano considerato è che poco dietro c’era il teatro e che le persone che stavano assistendo allo spettacolo potessero spaventarsi. Appena i botti sono partiti, infatti, tutti i presenti hanno pensato che fuori dal teatro si stava verificando un attentato e si sono dati alla fuga. Molti hanno chiamato la polizia e il povero Nathan è stato arrestato dalla polizia. Il ragazzo è stato rilasciato la sera stessa dopo aver spiegato che aveva organizzato lo spettacolo per la proposta di matrimonio dell’amico. Il gesto d’amicizia gli è costato un’accusa per disturbo della quiete pubblica e possesso di fuochi d’artificio illegali.