Silvio Berlusconi resta alla guida di Forza Italia, l’ex cavaliere: “Non ho intenzione di lasciare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:43

Intervistato da la Repubblica, Silvio Berlusconi ha parlato dei suoi progetti futuri e del ruolo che intende svolgere nella politica italiana. Senza lasciare la guida di Forza Italia

Rispetto alla prima ascesa politica di Silvio Berlusconi, avvenuta negli anni ‘90 del secolo scorso, i tempi sono molto cambiati. Sono cambiati i protagonisti della politica italiana, Fora Italia non è più il motore che traina il centrodestra ed è cambiato l’intero Paese. Nonostante queste premesse e la veneranda età ormai raggiunta, a 83 anni l’ex Presidente del Consiglio dei Ministri non ha intenzione di lasciare la leadership di Forza Italia. Berlusconi ha parlato dei suoi progetti nel corso di un’intervista rilasciata a la Repubblica e ha dichiarato che “il passaggio di testimone non è previsto”.

Intervista a Silvio Berlusconi, l’ex Presidente del Consiglio rimane a capo di Forza Italia

Un passaggio di testimone in Forza Italia non è all’ ordine del giorno. Dobbiamo riportare al voto i 7 milioni di italiani che oggi non votano ma che, a domanda, si definiscono liberali, moderati, conservatori. Questo non significa naturalmente che Forza Italia non possa e non debba rinnovarsi ed allargarsi, anche per risalire da un livello di consenso elettorale non soddisfacente, ma comunque rilevante dopo i quattro colpi di stato subiti e le molteplici aggressioni giudiziarie di cui è stato vittima il suo leader”. Così Silvio Berlusconi, intervistato da Carmelo Lopapa per la Repubblica, ha risposto a una precisa domanda sulle voci che ogni tanto circolano relativamente a un cambio della guardia alla guida di Forza Italia. Nessun nuovo leader, dunque, per il partito, ma non si chiude a un possibile rinnovamento futuro.

Intervista a Silvio Berlusconi, Salvini e l’Europa: è Forza Italia a fare da cerniera

Nell’intervista si toccano anche i rapporti esistenti con Salvini e con La Lega. Berlusconi ha lasciato intendere di credere che Salvini abbia le capacità di guidare il governo in Italia: “Ma sa, in democrazia questo lo decidono gli elettori. E in Italia hanno dato un messaggio molto chiaro. Del resto, Salvini è un leader avveduto. Sì, talvolta usa toni da comizio, ma lo fa perché sono graditi ai suoi sostenitori”.

E Forza Italia come si pone in Europa? Come intende rassicurare i partner sulla questione del sovranismo? La nostra presenza come colonna portante del centrodestra è assoluta garanzia del fatto che il prossimo governo avrà una politica costruttiva sull’ Europa e non verrà meno a quei principi di democrazia liberale e di solidarietà europea e occidentale che d’ altronde i nostri alleati hanno detto molte volte di condividere. In ogni caso saremo noi, che siamo parte del Partito popolare europeo, a vigilare sulla coerenza con questi valori”.

Forza Italia, dunque, appoggia l’azione politica di Matteo Salvini e vuole  porsi come garante grazie al rulo ricoperto in Europa. Ma è anche vero che il partito ha conosciuto una crisi interna legata a membri che si stanno dirigendo verso Fratelli d’Italia e verso la Lega. Berlusconi è apparso non preoccupato dal fenomeno, che ha definito assolutamente marginale e legato al fatto che appunto il partito si sta rinnovando: non sempre le innovazioni sono gradite a chi è legato alla tradizione. Potete leggere l’intervista completa a questo link.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!