Muore per setticemia a Capodanno: 13enne colpita da meningite non ce la fa e la mamma lancia un messaggio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:34

Maisy Dicks aveva solo 13 anni quando, lo scorso Capodanno, è morta dopo aver contratto una grave forma di meningite.

A riferirlo è il britannico Daily Star: Maisy viveva con la sua famiglia a Merthyr Tydfil, Galles del Sud e la madre, Sharon Stokes, nei giorni precedenti la scomparsa della figlia, aveva detto di aver visto Maisy “delirante” e “con gli occhi grigi”, dopodiché aveva notato sul corpo dell’adolescente delle macchioline rosse.

I medici dell’ospedale pediatrico avevano diagnosticato una meningite sfociata in setticemia

Il 30 Dicembre la ragazzina era stata trasportata in ospedale, dove i sanitari le avevano indotto il coma e tuttavia, il giorno seguente, gli organi della giovanissima avevano cominciato a collassare.

Poche ore dopo Maisy era deceduta al Noah’s Ark Children’s Hospital for Wales di Cardiff.

Leggi anche –> Ragazza di 14 anni morta per meningite a Sassari: la tragedia è avvenuta a Capodanno

Pensavo mia figlia fosse stata punta da un insetto, niente di più“, aveva detto Sharon al Wales Online, “abbiamo trascorso il Natale insieme e Maisy era eccitata per aver ricevuto un nuovo Wii Fit, ma col passare del tempo ho notato che non era più la stessa, non era energica come al solito”.

Leggi anche –>Muore di meningite a 21 anni ma nessuno se ne accorge: aveva solo un po’ di mal di testa

Per evitare che altri come loro vivano lo stesso inferno, Sharon e il suo compagno Neil avvertono sui pericoli di questa malattia “mortale e subdola”.

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!