Lo squalo bianco attacca, un sub rimane tragicamente ucciso: è orrore a Cull Island

Squalo bianco attacca una preda davanti ai pescatori

Un uomo è stato ucciso nelle acque a largo di Cull Island (Australia) da un grosso squalo bianco che ha attaccato lui e una sua amica. L’uomo morto si stava immergendo

Tragedia shock nelle acque che circondano l’australiana e turistica Cull Island. Un uomo e una donna, impegnati in un’immersione, sono stati sorpresi e attaccati da un grosso squalo bianco. Il mammifero ha ucciso uno di loro, facendolo letteralmente a pezzi: il tutto è avvenuto di fronte all’amica della vittima, che non ha potuto fare altro che assistere impotente a quel dramma. La donna è attualmente sotto shock. I soccorritori, intanto, stanno cercando ancora di recuperare il corpo.

Squalo bianco sbrana un sub nelle acque dell’Australia, una donna è in stato di shock

Uno squalo bianco ha ucciso un turista a largo della Cull Island. Secondo quanto riporta il Daily Star, l’uomo sarebbe stato sorpreso dal predatore intorno alle ore 13:30 (ora locale) mentre era impegnato in un’immersione. Lo squalo ha portato con sé il corpo della vittima e i soccorsi si sono attivati nel tentativo di recuperarlo.

I contorni della vicenda non sono chiarissimi: non è chiaro se la donna che era in sua compagnia si sia immersa pure lei, o se invece lo attendesse in barca quando tutto è accaduto. Fatto sta che la donna ha assistito in diretta all’aggressione e alla morte dell’amico, e ora i sanitari si stanno occupando di lei per il forte trauma mentale subito.

Squalo bianco sbrana un sub nelle acque dell’Australia, le dichiarazioni di Polizia e politici

Un portavoce della Polizia ha rilasciato delle dichiarazioni:

I volontari di Esperance Police e Marine Rescue WA si sono schierati  a bordo delle navi di soccorso marittime. Stanno ancora cercando la vittima nell’oceano. Una donna che era a bordo della barca al momento dell’incidente è stata portata a terra ed è stata trasferita in ospedale in ambulanza. Sta soffrendo per lo shock. La Police Air Wing e i subacquei specializzati di Water Police stanno aiutando nella ricerca“.

Anche Ian Mickel, un politico del luogo, ha espresso il suo dispiacere per quanto accaduto: “È una vera tragedia perdere persone che si godono l’oceano. Abbiamo migliaia di persone che si divertono in acqua e il pensiero di subire un fatale attacco da uno squalo è preoccupante”. Esiste un’app denominata “Shark Smart” che combina le informazioni sulle attività degli squali restituendo la visione delle spiagge più sicure da frequentare. Ma, ovviamente, quanto è stato finora fatto non basata a neutralizzare il pericolo.

Maria Mento