Allarme sanitario a Hong Kong, si sta diffondendo un’infezione respiratoria: già 60 persone colpite

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:31
Immagine di repertorio

È allarme sanitario tra Cina e Hong a causa della diffusione di una malattia di cui ancora sa poco: si tratta di un’infezione respiratoria

Una misteriosa infezione respiratoria, diffusasi in questi giorni, sta preoccupando Hong Kong e la Cina. Non è la tanto temuta SARS che aveva scatenato il panico qualche anno fa, ma pare che i medici non abbiano ancora rintracciato il virus responsabile della malattia. Secondo un report del Daily Star, un noto professionista del settore ha dichiarato che potrebbe trattarsi di un virus precedentemente sconosciuto alla scienza umana.

Malattia respiratoria anomala in Cina, il focolaio potrebbe essere partito da Wuhan: già 60 casi accertati

I medici stanno tenendo sotto stretto controllo le persone che hanno manifestato i sintomi di una ancora non meglio specificata malattia respiratoria che si sta diffondendo a Hong Kong e in Cina. Si parla di 60 persone infettate nella città di Wuhan (il capoluogo della provincia Hubei, nella Cina centrale): 7 di queste persone verserebbero in gravi condizioni di salute. Parimenti, l’infezione si è diffusa anche a Hong Kong, dove si contano 15 ricoveri di altrettante persone che hanno lamentato febbre e problemi respiratori. Quello che è emerso è che si tratterebbe di un’infezione che ha avuto il suo focolaio di origine nel mercato del pesce della grande metropoli cinese.

Malattia respiratoria anomala in Cina, le autorità hanno invitato i cittadini a tenersi lontani dai mercati con animali

Quello che si sta cercando di fare è, tra le altre cose, quello di informare il più possibile la popolazione e di monitorare il fenomeno. Le autorità cinesi hanno invitato i cittadini a non frequentare (o a farlo al minimo delle proprie esigenze) i mercati e a non consumare selvaggina. Inoltre, i medici hanno l’obbligo di denunciare ogni caso di febbre che coinvolga pazienti che si sono recati nel centro di Wuhan in un periodo compreso nelle ultime due settimane. I medici, al momento, ritengono che il virus non si diffonda con il contatto umano: secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) il problema potrebbe nascere dal contatto con gli animali.

Secondo il dottor Jiang Rongmeng (ospedale Ditan di Pechino), la cui testimonianza è stata raccolta dal South China Morning Post, potremmo trovarci di fronte a un virus mai studiato prima.

Emily Ying Yang Chan, professoressa di Medicina presso l’Università cinese di Hong Kong e Professoressa ospite presso l’Università di Oxford, ha dichiarato che: “Se fosse SARS avremmo esperienza nella sua gestione, ma se si dovesse trattare di una nuova varietà (di virus, ndr) dovremmo prestare attenzione“.

Le autorità cinesi,  intanto, stanno cercando di reprimere le speculazioni che si stanno diffondendo sul caso e hanno arrestato 8 persone resesi responsabili della diffusione di notizie false su internet.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!