Travel Risk Map e rischio Terza guerra mondiale, ecco la mappa che mostra ai viaggiatori i Paesi più pericolosi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:46

Viaggiare sicuri è importante, specialmente ora che la politica internazionale pone il mondo davanti all’incognita di una nuova guerra. Ecco perché è stata creata la Travel Risk Map

Viaggiare in totale sicurezza. Probabilmente è questo il sogno che culla nel suo cuore ogni viaggiatore incallito, ma sappiamo per certo che nella vita l’imprevisto è sempre in agguato. Si può tentare di ridurre quell’effetto sorpresa che potrebbe portare a spiacevoli conseguenze?

La società di sicurezza internazionale SOS ha provato a dare il suo contributo e lo ha fatto realizzando la Travel Risk Map: si tratta di una mappa che tenuto conto di diversi fattori, quali le condizioni sanitarie e quella delle strade, illustra quali siano i Paesi meno e più sicuri per i viaggiatori proprio in questo momento storico così delicato, che vede Iran e Usa sul piede di guerra.

Travel Risk Map, ecco i Paesi che bisognerebbe evitare in caso di conflitto Usa-Iran (ma non solo)

Quali sono i Paesi in cui si dovrebbe evitare di recarsi nel caso in cui dovesse realmente scoppiare un conflitto militare tra Usa e Iran? In molti, su social, dopo l’uccisione di Soleimani si sono messi a parlare di potenziale Terza Guerra Mondiale e le possibilità di un conflitto armato- viste anche le minacce lanciate- non sono poi così remote. La SOS, una società che opera nel campo della sicurezza internazionale, ha creato la Travel Risk Map, una mappa sulla quale viene indicato il grado di pericolosità dei Paesi per i viaggiatori e quali Stati si dovrebbe del tutto evitare di visitare in questo determinato frangente storico-politico.

Come riporta il Daily Star, per creare la mappa è stato effettuato un incrocio di dati che-messi tutti insieme- restituiscono una visione globale del Paese esaminato: si studiano come sono le strade di quella Nazione, quali sono i rischi sanitari in cui si può incorrere e quali quelli relativi alla sicurezza. Ne emerge una legenda che classifica i Paesi più a rischio attribuendo loro cinque punti e un colore diverso in base al grado di pericolo rappresento (vedere foto).

Travel Risk Map, l’elenco dei Paesi ad alto o a minor rischio: le tre “S” di sicurezza, strade e sanità

Dallo studio condotto emerge che Paesi da tempo devastati alle guerre, come Iraq, Somalia, Siria, Sudan e Afghanistan, sono ad alto rischio per la sicurezza dei viaggiatori. Ma non solo: a rischio, sotto il profilo sicurezza e salute, ci sono anche Corea del Nord, Venezuela, Liberia e Haiti. Rischio quasi inesistente di contrarre malattie, quindi profilo positivo, per chi decide di visitare Europa, Usa Giappone, Canada, Sudafrica, Australia e Nuova Zelanda.

Vietnam, Venezuela, Belize, Thailandia, Arabia Saudita e Repubblica Dominicana posseggono le strade più pericolose al mondo. Ancora promossi, da questo punto di vista, Europa, Giappone, Australia e Nuova Zelanda.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!