Bimbo in equilibrio sul cornicione dell’hotel, immagini scioccanti – VIDEO

Il video amatoriale che mostra un bimbo fare avanti e indietro in equilibrio su un cornicione al 5° piano di un albergo è scioccante.

Una questione di centimetri ed un bimbo molto piccolo sarebbe volato per cinque piani ponendo fine in anticipo alla sua vita. Le immagini scioccanti di un piccolo equilibrista incauto sono emerse sul web e stanno lasciando senza parole gli internauti. Nel filmato, ripreso da un palazzo di fronte a quello in cui si verifica la pericolosa prova di equilibrismo di un bambino, si vede tutta la terrificante scena che, fino all’ultimo istante lascia l’osservatore senza fiato.

Il bimbo, infatti, si cala alla finestra di una camera d’albergo sul sottostante cornicione. Lo spazio per i piedi è striminzito, non ci sono recinzioni o ringhiere ed anche la minima incertezza (un piede messo male) o una folata di vento possono portare alla tragedia. Il piccolo, però, sembra non curarsi del pericolo e giunge senza problemi sino al balcone adiacente.

Bimbo in equilibrio sul cornicione, il ritorno in camera è con il brivido

A quel punto si spera che il bimbo decida di scendere nel balcone e si faccia aprire per tornare in camera da una via più sicura, ma al contrario si gira e torna indietro verso la finestra. Mentre il magone in gola degli osservatori forma un groppo che quasi blocca la respirazione, il bambino si produce anche in una piccola evoluzione, compiendo un breve salto in avanti per concludere il percorso. Nell’atterrare il piccolo perde leggermente l’equilibrio, il cuore sobbalza, ma per fortuna poco dopo lo riacquista e si issa per la finestra tornando al sicuro nella stanza d’albergo.

Il video è stato dapprima condiviso su Twitter dal conduttore radiofonico Jeremy Dixon (che lo ha commentato così: “E’ assolutamente terrificante da guardare. Pare sia successo a Tenerife. Questo è il motivo per cui quando vado in vacanza con i bambini prenoto sempre camere al piano terra”) per poi diventare virale anche attraverso gli altri canali dedicati ai contenuti audio – video.