Sardine, il Direttivo Nazionale di Bologna indice un Congresso nazionale: entro fine gennaio le date

Erano nate come Movimento e avevano dichiarato di non volersi costituire come partito politico. Ora le Sardine si stanno strutturando: presto ci sarà una due giorni di Congresso nazionale

A novembre 2019, al grido di “L’Emilia Romagna non abbocca” e “Bologna non si lega”, abbiamo assistito alla nascita del Movimento delle Sardine, scese in piazza per protestare contro Salvini in vista delle ormai imminenti elezioni regionali. L’idea deriva dai quattro trentenni bolognesi Mattia Santori, Andrea Garreffa e Giulia Trappoloni e Roberto Morotti, i quali forse non si aspettavano di raccogliere il consenso quasi plebiscitario che invece li ha accompagnati nelle piazze italiane sede dei loro incontri. Ora, il Direttivo Nazionale di Bologna ha deciso di indire un Congresso nazionale che durerà due giorni. Non si conoscono ancora le date, ma dovrebbero essere rese note entro il 26 gennaio 2020.

Le Sardine verso un Congresso Nazionale, l’annuncio in televisione e l’incontro a Riace

Il Direttivo Nazionale delle Sardine ha fatto sapere di aver indetto un Congresso nazionale. si tratterà, probabilmente, di una due giorni e le date si sapranno entro la fine del mese. La notizia è stata riportata dall’Agenzia Ansa.

Le Sardine, dunque, pare abbiano deciso di strutturarsi. La loro ultima “incursione” è stata quella di Riace, località scelta per le recenti vicende che hanno coinvolto l’ex sindaco Mimmo Lucano e- si legge in una nota rilasciata dal Movimento stesso- come “simbolo per eccellenza di ogni messaggio che parli di pace, tolleranza, dialogo, inclusione. Il luogo divenuto negli anni un modello studiato e apprezzato a livello internazionale per l’efficacia con cui ha saputo indicare la via più ragionevole e civile per gestire il fenomeno migratorio“. L’intento è quello di portare la mobilitazione anche nei piccoli borghi, nei paesini dimenticati, e non solo nelle piazze dei grandi centri cittadini.

Le Sardine verso un Congresso Nazionale, le dichiarazioni della portavoce e di Mattia Sartori

A livello regionale siamo un po’ divisi, nel senso che ogni Regione pensa giustamente un po’ per sé. In Piemonte avremo una sorta di Congresso riunione il 25 gennaio. Importante anche l’Emilia Romagna il 19 gennaio ‘Sardina ospita sardina’ quindi che comprenderà il week end fra il 18 ed il 19 gennaio. Invece il Nazionale posso dirvi che entro il 26 gennaio uscirà una data, una data che verrà stabilita dopo il 26 gennaio (probabilmente sarà a inizio marzo), in cui ci sarà un Congresso Nazionale di noi rappresentanti sardine e probabilmente sarà una due giorni”.

Così Francesca Valentina Penotti, portavoce torinese del Movimento, ha annunciato il prossimo congresso. Lo ha fatto stamattina, in televisione, nello spazio dedicato ad Agorà Rai Tre. Come riporta Il Resto del Carlino, la decisione di aspettare che passino le elezioni regionali in Calabria ed Emilia Romagna è stata confermata da Mattia Sartori. Temi da trattare durante il congresso saranno la struttura del Movimento e la direzione politica da intraprendere.

In questo momento abbiamo tanti gruppi nati spontaneamente su Facebook che sono da ufficializzare. Occorre poi avere una struttura di referenti dei diversi territori, comunali e regionali, per ottenere una comunicazione più immediata. Comunicazioneha dichiarato Santori che comunque in questo momento è gestita bene perché anche il caso di Pistoia ci dimostra che abbiamo ‘orecchie’ in tutta Italia e sappiamo vagliare le diverse situazioni. Sappiamo bene chi è sardina e chi no e chi deve fare ancora un po’ di strada prima di diventare sardina“.

Maria Mento