Aereo precipitato, l’Iran non vuole consegnare la scatola nera. Abbattuto per errore?

iran aereo scatola neraL’Iran ha rifiutato di consegnare agli investigatori internazionali la scatola nera dell’aereo precipitato stamane. 

Il jet dell’Ucraina International Airlines, diretto a Kiev, è caduto poco dopo essere decollato dall’aeroporto di Teheran questa mattina. Nessun passeggero è sopravvissuto allo schianto.

Le ultime immagini mostrano pezzi della fusoliera dell’aereo pieni di “buchi” che hanno fatto sorgere molti sospetti sulla reale natura del disastro.

La tragedia si è verificata poche ore dopo che Teheran ha sparato almeno 15 missili balistici all’indirizzo di due basi statunitensi in Iraq. Il timore è che l’aereo sia stato abbattuto per errore dalle forze di Difesa iraniane.

I registratori di volo della scatola nera dell’aereo sono stati regolarmente rinvenuti. Un funzionario iraniano ha dichiarato che sono danneggiati ma i dati possono ancora essere recuperati.

Per i media iraniani la causa del disastro è un “guasto”

Tuttavia, l’Iran rifiuta di consegnarli alle autorità internazionali, come riportato da Reuters e dal quotidiano britannico “The Sun”.

I media iraniani affermano che il Boeing 737 è precipitato in seguito a “problemi tecnici”. Qassem Biniaz, portavoce dell’autorità iraniana per le strade e i trasporti, ha precisato che uno dei motori del velivolo ha preso fuoco, facendo perdere il controllo al pilota. Tuttavia, l’aereo aveva solo tre anni di vita ed è stato controllato l’ultima volta solo due giorni fa: lo riferisce il ministero degli Esteri ucraino.

82 vittime sono di nazionalità iraniana. Assieme a loro hanno perso la vita 11 ucraini, 63 canadesi, 10 svedesi, quattro afgani, tre tedeschi e tre inglesi.