Bambini allontanati dai genitori per un disegno. Ma gli abusi non sono stati mai commessi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:53

tribunale figli disegno madreEra bastato un semplice disegno per allontanarli dai loro bambini. 

Dopo qualche mese è invece emerso che il presunto maltrattamento familiare non è mai esistito. I servizi sociali avevano riferito alla Procura di abusi da parte di una coppia di coniugi di Ceccano, in provincia di Frosinone, nei confronti dei loro tre bambini.

Abusi che in realtà non sono mai avvenuti, tanto da convincere il PM ad archiviare il caso. A scatenare il tutto era stato un disegno di Elena, la primogenita, mostrato alla maestra lo scorso mese di maggio.

L’insegnante aveva chiesto ai piccoli di disegnare la propria mamma. Elena, che ha 7 anni ed è seguita da una docente di sostegno per via di qualche problema nell’apprendimento, aveva disegnato la propria madre con un mattarello tra le mani.

Il disegno aveva insospettito la docente, che ha subito segnalato il caso ai servizi sociali: lo riporta il quotidiano “Il Messaggero”.

Ora i genitori dei tre bambini chiedono giustizia 

Nel giro di pochissimo tempo sia Elena che gli altri due bambini – la sorellina di cinque anni e il fratellino appena nato – sono stati allontanati dalla famiglia e condotti in centri di accoglienza.

Dopo mesi di indagini, i genitori dei piccoli hanno vinto la loro battaglia. La dottoressa Francesca Coppola, specialista esperta in neuropsichiatria infantile, non ha ravvisato alcun maltrattamento.

Il disegno è stato “male interpretato”, ma l’allontanamento dal papà 40enne e dalla mamma 37enne (definite come persone “bravissime”, ndr) “ha segnato profondamente a livello psicologico i tre bambini”: è quanto sostiene il legale difensore della coppia, l’avvocato Tony Ceccarelli.

La vicenda avrà strascichi giudiziari: i genitori chiedono che venga fatta giustizia.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!