Costretto a tornare sul campo di calcio a 41 anni: “Troppi debiti da pagare”

marcus bent torna a giocare a 41 anni

L’ex campione di calcio Marcus Bent tornerà a giocare all’età di 41 anni: il motivo è legato ai troppi debiti accumulati

Dal successo e ai guadagni stellari, ad un’enorme quantità di debiti accumulati. Per questo motivo l‘ex campione britannico di calcio Marcus Bent riprenderà le scarpette appese al chiodo per tornare in campo a giocare. È quanto scrivono i tabloid britannici ricordando che Bent aveva guadagnato ben 10 milioni di sterline ma oggi si ritrova stretto nella morsa dei debiti e deve fare i conti con il dipartimento responsabile della riscossione delle imposte. E così l’attaccante classe 1978 che ha militati, prima di ritirarsi nel 2018, in ben 18 squadre, ha ufficializzato il suo trasferimento al Cornard United, con sede a Subury, nel Suffolk. L’obiettivo non è quello di riacquisire notorietà per le prodezze in campo quanto piuttosto di andare a ripianare i debiti superando le gravi difficoltà economiche di questo periodo.

Il nome di Bent non è nuovo alla giustizia, i precedenti

La decisione, della quale parla ampiamente il Daily Mail, è legata ad una serie di investimenti sbagliati che, nel 2019, lo hanno portato a dichiarare bancarotta. Nel 2016 inoltre venne arrestato per tentata aggressione ad alcuni agenti che, dopo l’arresto, lo trovarono anche in possesso di una dose di cocaina. Nel 2017 invece venne fermato per possesso di droga e sanzionato per 385 sterline.